25 settembre 2018
Aggiornato 19:00

Terza Corsia A4: Serracchiani-Ance Fvg, assicurare trasperenza

Tra gli argomenti proposti dall'associazione di categoria, la situazione connessa all'affidamento dei lavori del terzo lotto per la realizzazione della terza corsia della Venezia-Trieste: per l'Associazione costruttori un eventuale eccesso di ribassi potrebbe incidere sulla qualità dei lavori
Debora Serracchiani
Debora Serracchiani (Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha incontrato a Trieste, in qualità di
commissario delegato per l'emergenza della mobilità sull'Autostrada A4, i rappresentanti regionali dell'Associazione nazionale costruttori edili (Ance).
Tra gli argomenti proposti dall'associazione di categoria, la situazione connessa all'affidamento dei lavori del terzo lotto per la realizzazione della terza corsia della Venezia-Trieste, per il quale il contratto di inizio lavori è stato siglato il 5 agosto di quest'anno. La possibilità di affidare a terzi la realizzazione di alcuni lavori sul tratto che va dal Tagliamento a Gonars è infatti prevista dal contratto, ma, secondo Ance Fvg, un eventuale eccesso di ribassi potrebbe incidere sulla qualità dei lavori.

Serracchiani, condividendo l'esigenza che il regime della scontistica sia proporzionato e che sia assicurata la massima trasparenza nella filiera dei soggetti impegnati nell'opera, ha annunciato una pronta verifica della situazione. Una posizione immediatamente accolta dal presidente e amministratore delegato di Autovie Venete Spa, Maurizio Castagna, presente all'incontro cui ha preso parte anche l'assessore regionale alle Infrastrutture, Mariagrazia Santoro.
A supporto delle verifiche annunciate vi è anche il Protocollo di legalità sottoscritto tre anni fa tra le Prefetture di Treviso, Udine e Venezia, il commissario Serracchiani, il concessionario Autovie Venete e il contraente generale. Il documento è proprio in questo periodo in fase di aggiornamento per una ancora più incisiva prevenzione dei tentativi di infiltrazioni criminose negli appalti.

Il presidente di Ance Fvg, Andrea Comar, il suo vice nonché presidente della sezione di Udine, Roberto Contessi, e il direttore regionale dell'Ance, Fabio Millevoi, hanno inoltre colto l'occasione per illustrare alla presidente della Regione l'intenzione di costituire un consorzio tra le piccole e media imprese edili del Friuli Venezia Giulia, la cui alleanza servirebbe ad aumentare la competitività delle imprese regionali nelle future gare d'appalto.
Questo proposito è stato accolto con soddisfazione da Serracchiani la quale, assieme all'assessore Santoro, ha poi affrontato il tema dell'edilizia scolastica e residenziale.
Facendo il punto sugli stanziamenti già erogati dalla Regione, i vertici di Ance hanno espresso il loro positivo giudizio per il numero delle opere in corso.