16 ottobre 2019
Aggiornato 07:00
Sabato 19 novembre

"Fe Ste Feste Festival": arte e musica al Posto delle Fragole

L’inaugurazione della personale di Guzama e il concerto dei Damned Pilots (in apertura Dasia). Rock e arte figurativa nello stesso evento
I Damned Pilots
I Damned Pilots

TRIESTE - Secondo appuntamento con il Fè Ste Feste Festival: sabato 19 novembre alle ore 21 al Posto delle Fragole avrà luogo l’inaugurazione della personale di Guzama e il concerto dei Damned Pilots (in apertura Dasia). Fè Ste Feste Festival è un evento ideato e organizzato dalla cooperativa sociale La Collina. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito e si svolgono al Posto delle Fragole, in Via De Pastrovich 4 a Trieste.

Inaugurazione della mostra
Guido Zamattio, in arte Guzama, pittore figurativo, si esprime raffigurando personaggi di un mondo onirico situato in un tempo non precisato ancora a venire. «Generalmente queste entità vestono occhiali per poter vedere il mondo – spiega Guzama - e spesso maschere per poter respirare».

I gruppi
Ad aprire la serata musical i Dasia, un trio strumentale del Friuli Venezia Giulia, con Edgardo Mauroner (chitarra,synth), Luca Stocco (batteria,samples) ed Elettra Pizzale (basso). Canzoni prettamente strumentali, con richiami all’alt-rock, post-rock e progressive, senza ben riuscire ad identificarsi in alcuna corrente musicale. Dopo aver suonato in molte manifestazioni e festival estivi (tra cui CiaoLuca e Strofe Dipinte di Jazz) ad ottobre hanno rilasciato il loro primo EP.
A seguire i Damned Pilots, band triestina attiva dal 2013 da un’idea di Manuel Galati in arte Don Nutz , reduce da una recente tournèe negli Stati Uniti. L’attuale line up vede la
presenza di Sgt. Ote alla voce e chitarra, Willer Hz alla chitarra, Enrico Apostoli al basso e Don Nutz alla batteria.
Sgangherati, melodici, psichedelici. Stoner, grunge. Loro lo chiamano rock post apocalittico, e in effetti forse questa definizione meglio di altre aiuta ad immaginare il sound dei triestini Damned Pilots. Www.metallus.it

Biografia Guido Zamattio
Nasce in SudAfrica (1969) ed arriva in Italia alla fine degli anni ’70. Nei primi ’80 inizia a frequentare l’Istituto d’arte a Trieste, dove tuttora risiede.
Si ispira alle opere di R.K. Sloane , Jeff Gaither, Raymond Pettibon, Dumbo, Andrea Pazienza, Keith Haring, il graffitismo e la street art come ispiratori contemporanei. Non di meno lo appassionano esponenti dell’arte rinascimentale come il Mantegna, Paolo Uccello, il Botticelli, Carpaccio e Goya ed El Greco fino agli espressionisti tedeschi, il Cubismo con Picasso e il Futurismo italiano.

Biografia Damned Pilots
Formati a Trieste, nel 2013 i Damned Pilots presentano il loro Ep d’esordio ‘Spaced Out’, con cui immediatamente s’impongono all’attenzione del pubblico e della critica specializzata. Nel maggio 2016 è uscito con la Planet K Records ‘One More Mission’, cd realizzato in occasione del tour che a giugno li ha portati per la prima volta negli Stati Uniti. Nel 2015 i Damned Pilots sono entrati in studio per registrare ‘Overgalaxy’ prodotto da Ron Goudie (Gwar, Poison, Social Distortion, Death Angel, T.S.O.L.), e mixato e masterizzato dalla leggenda del metal Bill Metoyer (Slayer, Trouble, D.R.I., Corrosion of Conformity). La band ha quattro tour europei all’attivo.