25 settembre 2018
Aggiornato 03:30

Una nave da crociera attracca inaspettatamente a Trieste

La nebbia a Venezia ha reso impossibile l’approdo a Venezia della Costa Deliziosa, che ha portato a Trieste migliaia di turisti e qualche disagio al traffico
Grandi navi a Trieste (archivio)
Grandi navi a Trieste (archivio) (Diario di Treste)

TRIESTE - Un traffico turistico inaspettato il pomeriggio del 20 novembre a Trieste, dovuto a un attracco imprevisto della nave da crociera Costa Deliziosa. Arrivava da Dubrovnik e doveva approdare a Venezia: operazione resa impossibile da un banco di nebbia che ha impedito alla nave di entrare in laguna. La Stazione Marittima ha quindi accolto la grande nave, movimentando la città con migliaia di turisti: intorno ai 2500 in sbarco e altri 2000 in imbarco a Trieste invece che a Venezia. Nonostante l’esiguo anticipo (la nave è approdata alle 14 e la stazione è stata avvertita tre ore prima), l’accoglienza è stata possibile nell’orario previsto, anche se non tutti sono rimasti soddisfatti del servizio. Tra i turisti ci sono state lamentele per l’eccessiva attesa, specialmente i viaggiatori diretti a Bari, la destinazione finale prevista, verso cui la nave è salpata appena in serata.

Gli effetti sulla città
Qualche disagio al traffico per l’adunata dei pullmann diretti a Venezia, ma ci sono stati grandi introiti fuori programma per commercio e ristorazione cittadini.
Un episodio analogo era accaduto l’anno scorso con Costa Mediterranea,mentre qualche giorno fa la Msc Musica ha ritardato di un giorno l’ingresso in Arsenale per la Bora a 80 km/h. La ‘Costa Luminosa’, ossia la ‘gemella’ della nave appena attraccata, utilizzerà invece la stazione marittima di Trieste  come homeport a partire da aprile del 2017. Ci si augura che i visitatori fortuiti, dopo un assaggio del centro cittadino, siano portati a visitare la città in futuro e per più tempo, confermandone il nuovo status di città turistica.