24 settembre 2018
Aggiornato 21:00

Incontri sul referendum il 22 e 23 novembre A Trieste

Martedì confronto fra Giulietto Chiesa, Mauro Barberis e Paolo Feltrin, condotto da Paolo Menis, e mercoledì a Muggia, Antonella Grim e Adele Pino del Pd interverranno sul sì

TRIESTE - Prosegue senza sosta #IODICONO, la campagna promossa dal MoVimento 5 Stelle del Friuli Venezia Giulia che sta spiegando ai cittadini le ragioni per dire NO al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre.

22 novembre
Gli effetti del referendum sulla politica italiana e internazionale’ è il titolo invece del confronto organizzato domani, martedì 22 novembre, a Trieste all’hotel Savoia Excelsior Palace (riva Mandracchio, 4) e condotto dal portavoce del M5S al Comune di Trieste Paolo Menis in programma martedì 22 novembre, con inizio alle 20. Le ragioni del NO saranno sostenute dal giornalista Giulietto Chiesa e dal docente di Filosofia del Diritto Mauro Barberis, mentre quelle del SÌ dal docente di Scienze politiche Paolo Feltrin.

Giulietto Chiesa
Giornalista dal 1979, dal 1980 al 1990 corrispondente da Mosca per l’Unità, notista e commentatore per Il Manifesto e altri giornali e riviste italiane, europee, russe e americane, Giulietto Chiesa ha collaborato con quasi tutte le testate televisive italiane, con la Radio Vaticana, emittenti svizzere, con canali televisivi russi e BBC in lingua russa. Ha scritto diversi libri di storia, cronaca e reportage sull’Unione Sovietica e sulla Russia. Nel 2008 Chiesa ha dato vita a Pandora TV, una tv indipendente e autofinanziata.

Mauro Barberis
Barberis è docente di Filosofia del Diritto all'Università di Trieste, teorico del diritto e storico delle idee, autore di una trentina di libri, blogger per Il Fatto Quotidiano e Micromega e presidente emerito del Comitato per il NO di Trieste.

Paolo Feltrin
Paolo Feltrin è docente di Scienze politiche all'Università di Trieste. Autore di diversi saggi e volumi, Feltrin ha insegnato presso le Università di Firenze e Catania, la Scuola superiore di pubblica amministrazione di Roma e il corso di dottorato in Scienza politica di Firenze. Tra i suoi interessi di ricerca troviamo l’analisi dei sistemi elettorali e delle loro relazioni con le forme di governo, i comportamenti di voto degli elettori e le relative determinanti, le tematiche inerenti la leadership politica, la comunicazione politica pubblica e le carriere politiche, con particolare attenzione alle aree del Nordest.

‘Le ragioni del Sì’
Alle 18, al Bar Verdi a Muggia, avrà luogo l’incontro pubblico «Le ragioni del Sì» al referendum costituzionale del 4 dicembre. Intervengono: Antonella Grim, segretaria regionale PD, e Adele Pino, segretaria provinciale.