25 settembre 2018
Aggiornato 03:00

La rivoluzione tecnologica di Trieste Trasporti

Una app per acquistare biglietti online e programmare i viaggi, telecamere e wi-fi sui mezzi e il contapasseggeri. Un investimento da 3 milioni di Euro. Luccarini: “Più accessibilità ai titoli di viaggio per combattere l’evasione”
La presentazione della nuova app di Trieste Trasporti (Michele Scozzai, Aniello Semplice, Pier Giorgio Luccarini  e Maurizio Bucci)
La presentazione della nuova app di Trieste Trasporti (Michele Scozzai, Aniello Semplice, Pier Giorgio Luccarini e Maurizio Bucci) (Diario di Trieste)

TRIESTE - Sarà operativa dal 1 dicembre 2016 la nuova app di Trieste Trasporti. È stata presentata il 22 novembre, alla presenza dell’assessore al turismo Maurizio Bucci, del presidente di Trieste Trasporti Pier Giorgio Luccarini e dell’amministratore delegato Aniello Semplice. Si tratta di  un investimento di 3 milioni di Euro, sommati ai 9 milioni annui per la manutenzione e il rinnovamento della flotta.
L’applicazione è gratuita, disponibile sia per Android che per Apple, per tablet e Smartphone, ed è previsto un nuovo sito web e la rete wi-fi a bordo di tutti gli autobus.

Per muoversi
Il servizio si suddivide in due sezioni. ‘Per muoversi’ serve a programmare il viaggio, con la possibilità di consultare prezzi e orari, reperire i punti vendita , le fermate, calcolare i tempi d’attesa (basta inserire arrivo e partenza per avere istruzioni dettagliate come in googlemaps), oltre che la possibilità di comprare i biglietti online a un prezzo di 1,50 Euro, 15 centesimi in più del biglietto cartaceo (il prezzo è stabilito a livello regionale, Trieste Trasporti non è l’autorità tariffaria in questo caso). I titoli di viaggio sono acquisabili tramite app, con carta di credito, prepagata o credito telefonico, oppure con un sms che sarà possibile inviare al numero 4850850.

Per scoprire
La sezione ‘Per scoprire’, invece, è studiata per esplorare il territorio e avere notizie di cronaca aggiornate in tempo reale, proposte per il tempo libero, idee per lo shopping e collegamenti ai social di Trieste Trasporti. Al momento non sono previste convenzioni con i negozi e i ristoranti, ma se la app dovesse portare vantaggi agli esercizi commerciali, in futuro ci potrebbero essere delle collaborazioni, con ulteriori introiti per l’azienda.

I servizi sugli autobus
Disponibile dal 15 gennaio, inizialmente su 20 mezzi e poi, entro il 30 maggio, a tutta la flotta. È prevista una registrazione regolare e l’inserimento delle credenziali per essere connessi alla wi-fi durante il viaggio, e la priorità di copertura sarà data agli abbonati.
Previste inoltre le telecamere a bordo di ogni mezzo entro il 15 giugno, un rinnovamento totale della rete vendita con nuove emettitrici e un nuovo dispositivo automatico contapasseggeri, che potrà essere utilizzato a fini statistici e per rilevare eventuali evasioni.

Alcuni dati su Trieste Trasporti
L’azienda conta 800 dipendenti, più 100 lavoratori nell’indotto. I viaggi effettuati al giorno sono 179 mila (Trieste è la terza in Italia nel rapporto abitanti/consumi) e le corse giornaliere sono 5200. Un cittadino su due si muove con i mezzi pubblici almeno una volta alla settimana, il 93 percento dei viaggiatori esprime giudizi positivi sul servizio e l’età media della flotta è di 4 anni (la più giovane in Italia).
Il problema principale è legato alle evasioni: «Fenomeno rilevato soprattutto in età scolare – precisa il presidente Luccarini – Purtroppo, con 2500 corse al giorno, non possiamo permetterci di controllare in ogni linea, ma puntiamo a rendere i biglietti più accessibili, tramite internet e distributori, questo dovrebbe incoraggiare i passeggeri alla regolarità. Puntiamo anche sul contapasseggeri per individuare le tratte più a rischio».