18 agosto 2018
Aggiornato 16:05

Telesca, buon confronto con Ooss su riforma e assunzioni

Nel confronto sono stati illustrati gli stanziamenti dell'area sociale e sanità della legge di stabilità 2017. Nell'arco di dieci mesi sono state assunte oltre 200 persone
Riforma sanitaria e linee di gestione per il 2017
Riforma sanitaria e linee di gestione per il 2017 (Adobe Stock)

TRIESTE - «Fa piacere che le organizzazioni sindacali abbiano espresso un giudizio complessivamente positivo sulla
riforma sanitaria, di cui si chiede un'attuazione più spedita, e sulle linee di gestione per il 2017 e che abbiano apprezzato il trend di totale inversione sulle assunzioni»
. Lo ha affermato l'assessore regionale alla Salute e Integrazione sociosanitaria Maria Sandra Telesca, al termine dell'incontro promosso a Udine con le organizzazioni sindacali firmatarie del protocollo sulla politica regionale della concertazione (Cgil, Cisl, Uil, Confsal, Cisal, Ugl).

Nel confronto odierno sono stati illustrati gli stanziamenti sull'area sociale e della sanità della legge di stabilità 2017.
«Se sul sociale le grandi poste sono state tutte mantenute, per quanto riguarda l'area sanità - ha evidenziato Telesca - le Aziende avranno a disposizione 90 milioni in più rispetto alla finanziaria dell'anno scorso e soprattutto le risorse saranno subito disponibili in modo da garantire la programmazione per tutto l'anno». Per quel che concerne le linee di gestione 2017, l'assessore ha sottolineato «l'impegno prioritario per l'ulteriore accorciamento delle liste di attesa, in linea con la centralità del cittadino paziente nel percorso della riforma».

«Le organizzazioni sindacali - ha rilevato ancora Telesca - hanno salutato con particolare favore i numeri delle assunzioni: al 31 ottobre ci sono 238 persone in più rispetto a gennaio 2016. Procede inoltre lo scorrimento della graduatoria infermieri: in tre mesi dalla fine di agosto sono state immesse in ruolo 486 persone, a fronte di un fabbisogno di 589 (59 sono state le rinunce) che sarà interamente esaudito».

Nel corso dell'incontro con i rappresentanti dei lavoratori l'assessore ha rimarcato «l'attenzione che la Regione ha sulla
correlazione tra le politiche sociali e quelle più squisitamente socio-assistenziali, interrelate nei contesti reversibili delle fragilità»
. «Rispetto alle misure di sostegno al reddito che la Regione ha messo in campo - ha riferito Telesca - le organizzazioni sindacali ci hanno chiesto di privilegiare l'attivazione delle persone verso il rientro nel mercato del lavoro e nel protagonismo sociale. Da parte mia - ha concluso l'assessore - ho assicurato le organizzazioni sindacali che il 2017 vedrà un impegno specifico e intensivo sui temi della disabilità e dei minori».