27 maggio 2018
Aggiornato 01:00
Dal 5 al 9 gennaio

“Cuisine & confessions”, gli acrobati cuochi al Rossetti

Per la stagione “Musical”, la compagnia canadese “Les 7 doigts de la main” metterà in scena uno spettacolo che unirà arti circensi, buona musica e ottima cucina. Che il pubblico potrà assaggiare.

Lo spettacolo "Cuisine & confessions" (© Teatro Rossetti)

TRIESTE - Uno spettacolo «Ad alto tasso di coinvolgimento», come recita il programma, acrobati e artisti dai vari talenti che si metteranno in gioco all’interno di una cucina attrezzata con spalliere e trapezi, tra sbuffi di farina e il tintinnare delle stoviglie. È lo spettacolo ‘Cuisine & confessions’, messo in scena dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia dal 5 al 9 gennaio al Rossetti, alle 20.30, presentato dalla compagnia canadese ‘Les 7 doigts de la main’, di cui ricordiamo l’acclamato debutto a Trieste nel 2011 con ‘Traces’.

Acrobati e cuochi
«Lo spettacolo darà una sferzata di energia e di novità al pubblico – spiegano gli organizzatori - coniugando acrobazia e altre arti ad un’inclinazione alla ‘Masterchef’: 'Cuisine & confessions' riuscirà a sorprendere tutti, anche il più consumato frequentatore di programmi di cucina. Ciò non soltanto per l’incantamento visivo che magnetizzerà il pubblico dall’inizio alla fine: gli abilissimi performer infatti (vere eccellenze del teatro-circo internazionale) lasceranno gli spettatori senza fiato, passando con disinvoltura da incredibili salti acrobatici a divertenti momenti di giocoleria ad altri di danza molto intensi. Ed interpelleranno la platea anche in modo diretto, in più occasioni, sia per condividere le ‘confessioni’ del titolo, sia per gustare assieme qualche manicaretto. Ci sarà infatti la possibilità di assaggiare le pietanze, preparate tra un’acrobazia e l’altra»

La compagnia
Nei suoi 14 anni di vita, ‘Les 7 doigts de la main’ ha attratto attorno a sé 150 performer, ha collezionato oltre 7.200 rappresentazioni, ha toccato 400 città e 35 Paesi. Un’attività premiata da una serie di riconoscimenti e coronata da tre partecipazioni alle celebrazioni per i Giochi Olimpici, da tre medaglie d’oro al prestigioso Festival Mondial du Cirque de Demain e da due apparizioni all’ America’s Got Talent. Quasi tutti i componenti della compagnia si sono formati alla Scuola Nazionale di Circo di Montréal, tutti hanno partecipato ad una o più produzioni del Cirque du Soleil e collaborato con le più grandi compagnie di circo e di cabaret.

Ingredienti umani
Lo spettacolo è caratterizzato da un mélange di forme artistiche – acrobazia, danza d’avanguardia, clownerie, musica, canto, testi, proiezioni video interattive, DJ in diretta: il risultato è un nuovo tipo di spettacolo in cui burro e farina divengono una torta, dove un frustino per montare le uova può trasformarsi in una clavetta da giocoliere, e dove si condensano tutti gli ‘ingredienti’ che ci compongono: passioni, progetti, ricordi.
La regia è firmata da Shana Carroll e Sébastien Soldevila, gli interpreti sono Melvin Diggs, Mishan Ferrero, Anna Kichtchenko, Camille Legris, Anna Kachalova, Matias Plaul, Pablo Pramparo, Nella Niva. Le scene sono di Ana Cappelluto, i costumi di Anne-Séguin Poirier, firmano le musiche Nans Bortuzzo, Raphaël Cruz Colin Gagné, Spike Wilner, DJ Pocket.