22 maggio 2018
Aggiornato 23:00
"Sparizione" dei redditi

Attore triestino, doppiatore in “Harry Potter”, evade il fisco per 260.000 euro

Nessuna dichiarazione dei redditi tra il 2011 e il 2005, la Gdf di Muggia parla di evasione totale. Aveva prestato la voce anche in “Schindler’s list” e “Monsters & co”

TRIESTE - Un attore e doppiatore triestino, che ha prestato la sua voce ai personaggi di film quali ‘Schindler’s list’, ‘Monsters & co’ e ‘Harry Potter’, è risultato completamente sconosciuto al fisco.  Nemmeno un euro di reddito dichiarato tra il 2011 e il 2015, 260.000 euro interamente occultati. «Con il mantello dell’invisibilità», ha scherzato qualcuno.
Non ha invece giocato la Guardia di finanza di Muggia, che ha indagato serratamente sul professionista di origine triestina (ma con domicilio a Roma da diversi anni), portando alla luce la grave infrazione.

Un evasore totale
I militari mantengono per il momento il riserbo sull’identità di quello che è, a tutti gli effetti, un evasore totale, verità ricostruita attraverso le banche dati consultabili dal Corpo e le verifiche di altri soggetti economici.
Le Fiamme gialle, come di consueto, ricordano che le sanzioni rivolte agli evasori tutelano (oltre che le risorse pubbliche) chi opera nella legalità, scoraggiando e arginando la concorrenza sleale.