26 febbraio 2020
Aggiornato 15:00
Lutto nella Massoneria

Morto Enzio Volli, un’autorità tra gli avvocati di Trieste

Avvocato, docente universitario, uno dei massimi esperti in diritto marittimo e Gran Maestro del grande Oriente d’Italia, è deceduto il 7 gennaio

TRIESTE - È morto l’avvocato Enzio Volli, avrebbe compiuto presto 95 anni ed era considerato un’autorità tra gli avvocati triestini. Era stato anche docente universitario, massimo esperto di Diritto marittimo, presidente in diverse associazioni, occasionalmente politico, membro della massoneria e investito del titolo di Gran Maestro Onorario del Grande Oriente d’Italia.
Si è spento all’ospedale di Cattinara la mattina del 7 gennaio per complicazioni in seguito all’installazione di una valvola cardiaca. Suo figlio Paolo Volli, avvocato e massone a sua volta, dichiara al quotidiano ‘Il Piccolo’ che le sue ultime parole ai parenti assiepati attorno al letto sono state: «Beh, cosa fate ancora tutti quanti qua? È ora che torniate a lavorare».

Biografia
Enzio Volli era nato il 9 febbraio del 1922, e si è diplomato in ingegneria chimica al Politecnico di Zurigo nel 1944. Nel 1946, dopo aver conseguito il dottorato, aveva lavorato presso la società farmaceutica Ciba per laurearsi poi in Giurisprudenza, diventando avvocato cassazionista e docente di Diritto della navigazione all’Università Cà Foscari di Venezia e all’Università di Trieste. È stato anche autore di un centinaio di pubblicazioni scientifiche.
Dagli anni ’50 è stato ‘libero muratore’,e la sua ultima apparizione pubblica è stata il primo ottobre 2016 al convegno  ‘W la Repubblica! Testimonianze e speranze’, organizzato dal Goi per celebrare  i 70 anni della Repubblica Italiana.