24 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Il giovane playmaker triestino Schina all'Alma

“Alla vigilia dell’apertura del mercato – ha commentato l’amministratore delegato della Pallacanestro Trieste, Gianluca Mauro – l'Alma ha fatto la scelta di guardare al vivaio triestino"
Il giovane cestista triestino
Il giovane cestista triestino (Azzurra)

TRIESTE – Alma Pallacanestro Trieste annuncia di aver acquisito in doppio tesseramento con la società Azzurra Basket il giovanissimo playmaker triestino Matteo Schina. Matteo sarà inserito nel roster della prima squadra. Nato nel 2001 a Trieste, Schina ha militato come playmaker nell’Under 16 e Under 18 Eccellenza dell’Azzurra Basket, ed è il playmaker della Nazionale Under 16. «Alla vigilia dell’apertura del mercato – ha commentato l’amministratore delegato della Pallacanestro Trieste, Gianluca Mauro – l'Alma ha fatto la scelta di guardare al vivaio triestino, sottolineando ancora una volta la propria volontà di valorizzare i giovani talenti locali e la grande tradizione della pallacanestro della città. Schina arriva in un momento importante del campionato, nel quale ci troviamo con un playmaker in meno a causa dell’infortunio di Bobo Prandin: avrà la grande possibilità di dimostrare quanto vale e quanto potrà essere utile alla squadra».

Matteo Schina si è già messo a disposizione di coach Dalmasson, partecipando al suo primo allenamento. «Schina – ha dichiarato Dalmasson – è un ragazzo che tenevamo sotto osservazione dalla scorsa estate, ed era un nostro obiettivo per la fine di questa stagione. La situazione contingente, legata all’infortunio di Prandin, ha fatto sì che decidessimo di anticipare l’operazione, che entra perfettamente nella nostra filosofia di valorizzare i giovani triestini. Titolare under 16 in Nazionale, si è ben messo in evidenza in queste stagioni: ora avremo la possibilità di capire cosa serve per farlo crescere e integrarsi prima possibile con la nostra squadra».

«Sono lieto che abbiamo puntato su un giovane di Trieste e che questa iniziativa sia andata in porto rapidamente – ha dichiarato il direttore generale Mario Ghiacci – i giovani sono il nostro focus e il centro dell’attenzione. Ora tocca a lui dimostrare di avere la forza, il carattere e la determinazione. Ringraziamo il presidente di Azzurra Claudio Colusso e Franco Cumbat per la collaborazione e l’impegno a far crescere assieme il basket triestino».