1 giugno 2020
Aggiornato 00:30
Nell'ambito dei progetti ‘Pisus’

Al via i lavori di riqualificazione del giardino di piazza Hortis

Con un investimento di oltre 160 mila euro sarà possibile riqualificare e valorizzare un'area attualmente degradata. Si provvederà alla posa della nuova pavimentazione in materiale naturale stabilizzato nei vialetti interni al giardino
Al via i lavori di riqualificazione del giardino di piazza Hortis
Al via i lavori di riqualificazione del giardino di piazza Hortis Diario di Trieste

TRIESTE - Nell'ambito dei progetti ‘Pisus’ partono i lavori di riqualificazione del giardino di piazza Hortis a Trieste. «Con un investimento di oltre 160 mila euro – spiega l'assessore comunale ai Lavori pubblici Elisa Lodi - sarà possibile riqualificare e valorizzare un'area attualmente degradata. Si provvederà alla posa della nuova pavimentazione in materiale naturale stabilizzato nei vialetti interni al giardino, realizzando anche un impianto di smaltimento delle acque meteoriche, l’ampliamento e il miglioramento delle superfici delle attuali aiole, il rifacimento dell’impianto di irrigazione (con l'eliminazione dei vecchi e antiestetici tubi a vista dell’attuale impianto), nonché la messa a dimora di nuove piante».

Riqualificazione
È prevista inoltre la riqualificazione e l’allargamento della zona riservata alle attività ludiche (la cui gomma anti-trauma, ormai deteriorata, sarà sostituita e ampliata), la creazione di una zona destinata alla lettura, alla musica e a piccole rappresentazioni teatrali e la realizzazione di una fontanella con acqua potabile. Particolare attenzione sarà posta all’eliminazione di tutte le barriere architettoniche, per garantire e favorire la massima fruizione del giardino da parte dei disabili. «Con questo intervento - ha detto ancora l'assessore Lodi - si vuole potenziale il ruolo e dare valore al giardino aperto di piazza Hortis, inteso come cerniera e ideale estensione fra l’attività della limitrofa biblioteca civica, l’area verde alberata, i palazzi circostanti e la zona di piazza Cavana».

Un po’ di storia
Piazza Hortis, antico sito cimiteriale dell’epoca paleocristiana, si trova nel centro storico di Trieste, nel Borgo Giuseppino al limite della cosiddetta Cittavecchia. La piazza venne creata a seguito della demolizione di una parte del convento dei padri minoriti annesso alla chiesa di Sant'Antonio Vecchio (oggi Beata Vergine del Soccorso). L'amministrazione francese intitolò la nuova piazza alla vittoria di Lutzen, mentre il governo austriaco la ribattezzò piazza Lipsia per celebrare la sconfitta napoleonica. Il giardino occupa la quasi totalità della piazza con una superficie di 2.100 metri quadrati e vi sono presenti alberi d’alto fusto di pregio provenienti anche da paesi esotici. Al centro del giardino vi è una statua intitolata a Jacopo Hortis, uomo politico cittadino, opera dello scultore G. Mayer. Piazza Hortis è il fulcro di un asse pedonale che collega Piazza Unità e diverse istituzioni culturali, come la Biblioteca Civica e la Galleria d'Arte Contemporanea del Museo Revoltella. Sul giardino  si affacciano alcuni edifici di pregio, come il palazzo Maurizio Biserini, sede della Biblioteca Civica, riadattato su progetto dell'architetto Pietro Nobile, l'edificio del 1877 costruito per le Istituzioni scolastiche (Istituto Nautico, scuola elementare N. Sauro e Istituto tecnico Carli) ed altri edifici degni di nota per lo stile architettonico, come la Casa Czvietovich, già sede del tribunale.