24 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Gruppo Teorema: 30 assunzioni grazie allo smartworking

Il presidente Balbi: "Competere per i migliori profili significa garantire spazi di qualità e progetti innovativi"
Michele Balbi
Michele Balbi (Teorema)

TRIESTE - 22 tecnici, 6 addetti alle vendite e marketing, 2 ai servizi; 14 nella sede di Trieste, 11 in quella di Milano, 4 nella nuova sede di Padova. Ammonta a 30 persone il numero delle assunzioni di Teorema, l’azienda It triestina con sede in Area Science Park, a Milano e a Padova, nel corso del Fiscal Year 2016. 
Il 15% è servito a coprire il naturale turnover del settore, il resto ad aumentare il numero dei dipendenti, che ha superato quota 120. Il 27% degli assunti sono giovani donne, in linea con il trend internazionale di crescita della componente femminile nel mondo IT. Alle assunzioni si associa l’alta specializzazione: sono oltre mille le ore di formazione erogate ai dipendenti nel corso dell’anno. 

Le parole del presidente Balbi
I dati sono stati resi noti dal presidente di Teorema, Michele Balbi, che ha annunciato con soddisfazione i risultati dell’operazione di acquisizione di nuovo personale dopo l’attivazione di un progetto di 'smartworking' che mira alla flessibilità, al miglioramento degli spazi di lavoro, al potenziamento delle attività di Ricerca, Sviluppo e Formazione al fine di rendere appetibile il Gruppo, che oggi conta tre sedi, sul mercato del lavoro.
«A metà del 2016 avevamo annunciato la difficoltà a reperire tecnici informatici di alto profilo, nonostante le numerose posizioni aperte. Nella seconda parte dell’anno siamo riusciti a trovare una parte dei candidati necessari al nostro sviluppo - ha dichiarato il presidente di Teorema, Michele Balbi – grazie all’applicazione dei principi dello smartworking». Per attirare candidati veramente meritevoli Teorema ha attivato un’offerta ricca e sfidante: «Abbiamo dovuto adottare nuove strategie per attirare i candidati migliori - spiega Balbi - non bastava garantire un lavoro e uno stipendio adeguato, serve garantire spazi adeguati e un’offerta molto competitiva. Abbiamo adottato le strategie dello 'smartworking', ovvero l’utilizzo flessibile degli spazi, delle tecnologie e delle risorse aziendali. È importante ripensare agli strumenti offerti ai dipendenti per creare ambienti di collaborazione, integrazione, condivisione e comunicazione che stimolino la creatività»

Teorema è impegnata nella realizzazione della nuova sede in piazza della Borsa
Balbi ha commentato anche l’avvio del FY 2017 con l’intero progetto di sviluppo di Teorema. A Trieste Teorema è impegnata nella realizzazione della nuova sede in piazza della Borsa, un progetto del valore di 4 milioni di euro investiti nella ristrutturazione di due storici palazzi di proprietà della Fondazione Ananian. Nel corso degli ultimi mesi si è completato l’iter di autorizzazione e a breve inizieranno le opere di ristrutturazione. A gennaio, sempre con Area Science Park, Teorema si è trasferita dal Campus di Basovizza a quello di Padriciano, al fine di avere maggiori spazi a disposizione e proseguire il programma di assunzioni. Il Gruppo ha inaugurato nelle scorse settimane la nuova sede di Milano, uno spazio di 'smartworking' innovativo all’interno del Segreen Business Park, la 'Silicon Valley' milanese, dove hanno sede numerose aziende del settore It. A Padova il Gruppo Teorema ha recentemente inaugurato i nuovi uffici all’interno dell’Hope Center, un centro direzionale innovativo all’uscita dell’A4 di Padova Ovest.