17 novembre 2019
Aggiornato 04:30
Confermato ruolo strategico di Insiel

Agenda digitale: Panontin, Fvg regione all'avanguardia

La Regione è già pioniera su numerosi progetti acceleratori dello sviluppo digitale
Agenda digitale: Panontin, Fvg regione all'avanguardia
Agenda digitale: Panontin, Fvg regione all'avanguardia Regione Friuli Venezia Giulia

TRIESTE - «C'è una precisa politica in atto, una strategia di innovazione che ha consentito di attuare molti importanti
passi: la Regione è già pioniera su numerosi progetti acceleratori dello sviluppo digitale»
. Così replica l'assessore regionale ai Sistemi informativi, Paolo Panontin, alla nota delle Rsu Insiel Fiom di Trieste in cui si chiedeva conto della strategia regionale per il cambiamento da analogico a digitale e del futuro della società in house, all'indomani delle dimissioni del direttore generale Maria Grazia Filippini.

«Con l'approvazione dell'Agenda Digitale Regionale a dicembre 2015 la Regione, in collaborazione con Insiel, ha posto le fondamenta di un concreta crescita digitale del Friuli Venezia Giulia», afferma Panontin.

Primo tra i fronti di impegno è agevolare la comunicazione tra sistema sanitario e cittadini. Insiel è l'esecutore di
innovazione tecnologica per l'attuazione della riforma e sta lavorando all'App sulle emergenze, sui pagamenti on line,
sull'automazione dei laboratori di area vasta, sulla prenotazione telematica delle prestazioni e sulla ricetta dematerializzata.

Panontin ricorda anche che il Friuli Venezia Giulia è stata una delle prime regioni italiane ad aver adottato il Sistema unico di identità digitale Spid, uno dei progetti strategici dell'Agenda nazionale.
«Anche il Portale dei servizi ai cittadini è stato il primo in Italia ad essere stato completamente rinnovato nel 2016, seguendo le nuove direttive AgID-Agenzia per l'Italia digitale», aggiunge Panontin. Tramite il portale è possibile già, ad esempio, pagare le mense scolastiche, richiedere documenti all'anagrafe, cambiare il medico di base, consultare i dati sul carburante agevolato, prenotare e pagare una prestazione sanitaria, conoscere i tempi di attesa in ciascun Pronto soccorso, consultare la mappa delle 380 farmacie e i rispettivi turni.

«Forte è stata, e continuerà ad essere - assicura l'assessore - anche la spinta sulla Banda larga e Ultralarga, al cui sviluppo contribuisce il Programma Ermes, il progetto Fvg WiFi e l'offerta agli operatori privati affinché eroghino il servizio a cittadini e imprese».

Infine, «la Scuola digitale è un'altra fondamentale tappa - sottolinea Panontin - raggiunta grazie al protocollo d'intesa
sottoscritto con il Miur: anche in questo caso la nostra Regione è stata la prima in Italia a stipulare un accordo di programma, siglato in occasione dell'Internet Day, proprio in Insiel, a ribadire la fiducia nel suo ruolo strategico in campo Ict»
.