17 ottobre 2017
Aggiornato 15:00
Immigrazione

Slovenia, via il filo spinato al confine croato

Pahor ha in tal modo invitato il governo del suo Paese a rimuovere la barriera, posta in vari punti al picco della crisi migratoria sulla rotta balcanica un anno fa

Slovenia, via il filo spinato al confine croato (© Ansa | Dragan Petrovic)

LUBIANA – «La barriera di filo spinato al confine con la Croazia non serve più». Lo ha affermato il presidente della Slovenia, Borut Pahor, precisando comunque - come riporta l'Agenzia Ansa - che «forse fino a sei mesi fa la barriera era necessaria». Pahor ha in tal modo invitato il governo del suo Paese a rimuovere la barriera, posta in vari punti al confine con la Croazia al picco della crisi migratoria sulla rotta balcanica un anno fa.

Non esiste più una minaccia imminente
«Rimuovendo il filo spinato la Slovenia darebbe un chiaro messaggio che intende applicare le misure di protezione del proprio territorio in un modo proporzionato alle condizioni reali», ha aggiunto. Secondo Pahor - come chiarisce l'Agenzia - infatti non esiste più una minaccia imminente della ripetizione del flusso migratorio dal Medio oriente o della riapertura della rotta balcanica. La Slovenia ha comunque di recente varato una nuova legge sugli stranieri che le permette in situazioni di crisi di respingere i migranti immediatamente ai confini, inclusi i richiedenti asilo.