18 agosto 2019
Aggiornato 07:00
giovedì 23 febbraio al Teatro Bobbio

"Viaggio nell'operetta", la seconda tappa è dedicata a 'Budapest'

Prosegue lo spettacolo di Gianni Gori e Alessandro Gilleri, regia di Sandro Corelli, con Katia Ricciarelli e la nuova compagnia Sandro Massimini

TRIESTE - Uno spettacolo in quattro parti, quattro spettacoli per un originale viaggio europeo. A gennaio è partito il tour del 'Viaggio nell'operetta' di Gianni Gori e Alessandro Gilleri, con la regia di Sandro Corelli, un affascinante percorso scenico nel tempo, dalla fine dell’Ottocento agli anni trenta del Novecento, cinquant’anni lungo le fortune della cosiddetta 'piccola lirica' (in realtà autentico scrigno di perle e di delizie musicali) di cui è straordinaria 'chaperon' un’illustre protagonista della grande lirica: Katia Ricciarelli. E con Andrea Binetti, Marzia Postogna, Nicola Malagnini, Antonella Profera ed Enrica Musto e la nuova compagnia Sandro Massimini. La regia è di Sandro Corelli, al pianoforte il Maestro Diego Moccia, i costumi sono di Jamal Taslaq. 

I quattro percorsi

Il 23 febbraio prende il via la seconda tappa con lo spettacolo 'L’Operetta e Budapest'.

Il 'Viaggio nell’Operetta', in scena da gennaio ad aprile 2017, prevede quattro percorsi: 'l'Operetta e Vienna', 'l'Operetta e Budapest', 'l'Operetta e Parigi-Londra' e infine 'l'Operetta e Roma'. 
Quattro spettacoli per raccontare quattro luoghi storici dell’Operetta, dedicando la prima serata a Vienna, la seconda a Budapest e all’operetta danubiana, la terza a Parigi e Londra, la quarta a Roma e all’Italia, che andranno in scena al Boni di Acquapendente, al Delle Muse, Tor Bella Monaca e Marconi di Roma e al Bobbio di Trieste, per far conoscere l’Operetta con una protagonista d’eccezione come Katia Ricciarelli.

 

Dalla Vienna di Strauss e Lehár alla Budapest dell’operetta danubiana, dalla Parigi di Offenbach alla Londra di Gilbert&Sullivan, a Roma, al piccolo mondo dell’operetta italiana che guarda anche alla Commedia Musicale, impagina una ricchissima sintesi delle situazioni teatrali, dei momenti musicali più significativi vissuti da questo repertorio teatrale tuttora amato dal pubblico. 
Strauss, Lehar, Kalman, Abraham, Gilbert&Sullivan, Jones, Youmans, Lombardo, Pietri, Leoncavallo Ranzato, Modugno, Kramer, Trovajoli e Garinei & Giovannini, il 'Viaggio' firmato da Gianni Gori e Alessandro Gilleri ci porta per mano in un mondo che va da Vienna a Budapest, da Parigi e Londra a Roma.