Cronaca | Lo scorso 23 febbraio

Espulso, rientra senza autorizzazione: cittadino albanese arrestato

L’arresto è avvenuto nell’ambito dell’attività di retrovalico della Polizia di Frontiera di Trieste

Espulso, rientra senza autorizzazione: cittadino albanese arrestato
Espulso, rientra senza autorizzazione: cittadino albanese arrestato (Polizia di Stato)

TRIESTE - Era stato espulso dal Prefetto di Verona nel 2014 con divieto di reingresso in Italia per cinque anni, il cittadino albanese arrestato nella serata del 23 febbraio dagli agenti del settore Polizia di frontiera di Trieste. Il 31enne E.H., ora nel carcere di Trieste, è stato fermato per un controllo a Fernetti, in arrivo dalla Slovenia, alla guida di un’autovettura con targa slovacca. Dagli accertamenti sulla sua identità è emerso che era rientrato nel territorio nazionale senza la speciale autorizzazione ministeriale: da qui l’arresto.

Vigilanza coordinata
Il controllo del cittadino albanese si inquadra nelle consuete attività di contrasto alla criminalità transfrontaliera, attività, queste, che negli ultimi tempi si stanno intensificando lungo tutta la fascia confinaria. Inoltre, dall’inizio dell’anno è in vigore il protocollo d’intesa sulla vigilanza coordinata delle pattuglie italiane e slovene nella comune zona confinaria, siglato lo scorso dicembre dalla polizia di frontiera italiana e da quella della vicina Repubblica di Slovenia.