29 giugno 2017
Aggiornato 04:00
Fino al 7 marzo

Olio Capitale: Serracchiani, auspico un futuro in Porto Vecchio

Taglio del nastro per la kermesse interamente dedicata alle migliori produzioni di olio extravergine d'oliva ospitata alla Stazione marittima

Serracchiani alla fiera dedicata all'olio (© Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - «Mi auguro che tra una o al massimo due edizioni Olio Capitale possa essere accolta in spazi più adeguati, più grandi, come ad esempio la cornice del Porto vecchio». Lo ha detto sabato mattina a Trieste la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, intervenendo al taglio del nastro della 11.a edizione di Olio Capitale, fiera specializzata interamente dedicata alle migliori produzioni di olio extravergine d'oliva, ospitata alla Stazione marittima fino al prossimo 7 marzo.
«Credo - ha spiegato Serracchiani - che sarebbe l'occasione per legare una manifestazione consolidata come questa, ormai di livello internazionale, con un'area, il Porto vecchio, che assolutamente vogliamo non solo recuperare per la città ma regalare al contesto europeo».

«Il recupero di Porto Vecchio è l'operazione più importante che attende Trieste nei prossimi anni, e una iniziativa come Olio capitale vi troverà decisamente una sede più adatta», ha precisato Serracchiani, sottolineando che durante i quattro anni della sua presidenza ha visto crescere questa vetrina di eccellenza, «frutto di un lavoro del territorio, delle istituzioni, di tante persone»«Ormai Trieste, oltre ad essere la capitale del caffè, un porto che sta sviluppando traffici importanti e che si sta affermando a livello mondiale, è di grande richiamo anche grazie all'olio. E questa iniziativa - ha concluso - ci fa conoscere, fa apprezzare i nostri prodotti, la nostra cultura, la nostra capacità di proporre,  anche ai mercati internazionali,  produzioni di qualità».