10 dicembre 2019
Aggiornato 08:30
Martedì 7 marzo, dalle 17.30

Villa Louise: riflessioni a confronto

L'incontro è pubblico e rivolto soprattutto ai cittadini goriziani che, per volere testamentale del Conte, sono coloro che dovrebbero vigilare sul patrimonio lasciato in eredità alla cittadinanza
Villa Louise: riflessioni a confronto
Villa Louise: riflessioni a confronto

GORIZIA - L’Ordine degli Architetti di Gorizia organizza una tavola rotonda, martedì 7 marzo, dalle 17.30, per discutere del restauro di villa Louise. La residenza ha infatti un grande valore storico, artistico e architettonico per la città di Gorizia. Da anni, però, versa in stato di abbandono, ma attraverso l'interesse dell'Università di Trieste (con la facoltà di Architettura), del Fai e dello stesso Ordine, sono stati trovanti dei fondi europei per il restauro e il riuso dell'immobile. 

L'obiettivo dell'incontro
Negli ultimi mesi sono sorte delle perplessità per quanto riguarda l'affidamento dei lavori all'Ater; l'incontro di martedì 7 vuole capire se questa procedura è lecita e le motivazioni che hanno spinto la Fondazione Coronini-Cronberg a procedere per un affidamento diretto invece di procedere a un concorso pubblico, che andrebbe a vantaggio di una migliore salvaguardia del bene. L'incontro è pubblico e rivolto soprattutto ai cittadini goriziani che, per volere testamentale del Conte, sono coloro che dovrebbero vigilare sul patrimonio lasciato in eredità alla cittadinanza.