17 settembre 2019
Aggiornato 10:30
dalla slovenia a muggia

Folle fuga con un camion rubato: arrestato

Un italiano di 38 anni è stato arrestato per furto, detenzione e spaccio di droga e resistenza a pubblico ufficiale. Sfrecciava contromano per le vie di Muggia
Diario di Trieste

TRIESTE - Dalla Slovenia a Muggia in una fuga da film, poi l’arresto. La Polizia di Stato di Trieste ha arrestato un cittadino italiano, Jimmy Gridelli, classe 1979, per una serie di furti commessi all’estero, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

La vicenda

Tutto comincia in Slovenia, dove la Polizia di Capodistria riceve una segnalazione di un furgone sospetto, con targa slovena, che si aggira nel centro del paese di Barisoni. L’attivazione di posti di controllo per rintracciare il veicolo non vanno a buon fine perché l’uomo riesce a fuggire e a raggiungere l’Italia. La Polizia slovena, grazie agli accordi bilaterali del 2011 che consentono l’inseguimento transfrontaliero, riesce a trovarlo nel centro di Muggia, dove lo blocca: l’uomo, nel suo tentativo di fuga, prima di abbandonare il veicolo rimasto in panne, ha imboccato contromano ad alta velocità diverse vie del centro cittadino, creando il panico. Una volta rimasto a piedi si è diretto verso la stazione delle corriere dove è salito su un autobus per sottrarsi alla polizia. Tentativo risultato vano perché gli agenti lo hanno fermato nonostante i calci e pugni. 

Il finale

Gli agenti, nel perquisire il furgone, hanno trovato e poi sequestrato circa 18gr di eroina. L’uomo ha cercato di sbarazzarsene sbriciolandola fuori dal finestrino, ma sono state trovate vistose tracce sui tappetini e sul pianale del furgone. Nessun lieto fine dunque per Gridelli che è finito agli arresti domiciliari nell’ospedale di Cattinara per curare le ferite procurate in seguito alla fuga e all’aggressione ai poliziotti.