10 dicembre 2019
Aggiornato 08:30
La curiosità

Ballando con le nutrie, spettacolo a Muggia

Venti piccoli castori che vivono nel rio Ospo sono stati l'oggetto di foto e video da parte dei residenti

MUGGIA – Oltre venti nutrie, tra cuccioli ed esemplari adulti, per una piccola e pacifica invasione nell’area vicino al parco commerciale Arcobaleno di Rabuiese. E’ Il Piccolo a lanciare la curiosa notizia spinto dai video scovati sul web. Sono stati infatti i residenti di Muggia, divertiti, a lanciarsi in scatti e filmati con protagonisti i mammiferi che vivono nel rio Ospo.

L'appello dell'Enpa

Saranno state le giornate soleggiate a spingere questi castoretti ad uscire allo scoperto. Così c'è stato chi le ha prese in braccio, chi ha dato loro qualche pezzo di pane... Ma gli esperti dell’Ente nazionale protezione animali (Enpa), dopo aver visto i comportamenti un po' troppo «affettuosi» dei cittadini, hanno avvertito: «Non date da mangiare e non toccate le nutrie». Sono animali molto timidi, schivi e per nulla aggressivi, che hanno come strategia la fuga. La nutria non è un animale autoctono, è originario del Sud America dove vi sono predatori naturali per il suo controllo, mentre in Italia possono moltiplicarsi con facilità perchè non vi sono predatori. «Le nutrie riescono a nutrirsi autonomamente grazie alle piante presenti lungo gli argini del rio Ospo. E i carboidrati, che fanno parte invece dell'alimentazione umana, creano dei danni al metabolismo degli animali» ha spiegato al quotidiano la presidente dell'Enpa Trieste Patrizia Bufo. Per quanto riguarda l'aspetto più fisico, infine, conclude: «La fauna selvatica localizzata sul nostro territorio non ha bisogno di affettività. Insomma, le nutrie non hanno bisogno di coccole».