28 luglio 2017
Aggiornato 04:00
Basket

Alma Trieste, altri 65 biglietti disponibili per il derby

Buone notizie per i tifosi che vorranno seguire la squadra nella trasferta di domenica contro la Gsa Udine: ai 300 tagliandi già venduti se ne aggiungeranno altri acquistabili nel Ticket Point Corso Italia 6/C

TRIESTE - E’ iniziata la settimana che porterà i biancorossi al sentitissimo derby in casa della Gsa Udine e arriva una buona notizia per i tifosi che vorranno seguire la squadra nella trasferta. Ai 300 tagliandi già venduti se ne aggiungeranno infatti altri 65, in vendita da questa mattina alle 10 nel Ticket Point di Corso Italia 6/C. Ricordiamo che il punto vendita chiuderà alle 12.30 per poi riaprire dalle 15.30 alle 19. Per la vendita dei 65 tagliandi riservati al settore ospiti, permarranno le medesime condizioni d’acquisto dei 300 già venduti: la vendita è consentita ai soli residenti a Trieste e provincia, è necessario portare con sé un documento d’identità originale che riporti l’indirizzo di residenza e il proprio codice fiscale, sarà possibile acquistare fino a quattro biglietti, dotandosi dei documenti sopra citati per ciascuna delle persone per le quali si intende acquistare il tagliando. Oltre a questa ulteriore quota di biglietti disponibili, segnaliamo che questa mattina all’esterno del Ticket Point sarà presente una delegazione della Curva Nord, per raccogliere le ultime venti adesioni rimaste al fine di completare il terzo pullman del tifo organizzato biancorosso.

Il seminario con Mauro e Dalmasson
Gianluca Mauro e Coach Dalmasson relatori ieri pomeriggio: in una sala stampa dell’Alma Arena gremita in ogni ordine di posto, è andato in scena il seminario «SicurezzAccessibile», organizzato dall’Università degli Studi di Trieste in collaborazione con Alma Pallacanestro Trieste e relativo a prevenzione e gestione dello stress in ambito lavorativo, compreso quello sportivo. Dopo l’introduzione del Presidente Giovanni Marzini è intervenuto l’AD di Alma Pallacanestro Trieste Gianluca Mauro, che ha fornito un excursus del suo percorso lavorativo, spaziando dagli inizi fino all’attuale ruolo all’interno della società biancorossa. Successivamente è stata la volta di coach Dalmasson, che ha ricordato gli esordi da allenatore passando poi all’esperienza che da sette stagioni lo vede al timone della panchina giuliana: «Mi ritengo una persona fortunata perché faccio il lavoro che mi piace – ha affermato il coach – un lavoro in cui organizzazione ed equilibrio sono componenti fondamentali. Ogni professione ha la sua componente di stress, il nostro ne ha gioco forza una quantità supplementare in quanto pubblico, quindi soggetto al giudizio di tutti. I risultati di questa stagione stanno andando al di sopra delle previsioni che si erano fatte ad agosto – ha spiegato l’allenatore dell’Alma – questo ci mette nelle condizioni di essere chiamati ogni domenica a non sbagliare. Da un lato è una grande componente di stress aggiuntivo, dall’altro un enorme stimolo in più nel tenere alta la soglia dell’attenzione e nel voler dare soddisfazioni a un pubblico che sta dimostrando un affetto straordinario nei nostri confronti».