26 agosto 2019
Aggiornato 00:00
Trieste

Artisti di strada liberi di esprimersi: il Comune lancia il libretto-agenda

L'assessore Giorgi: «Dal primo aprile le prenotazioni on line delle postazioni per le arti di strada saranno sostituite da autocertificazione»
Comune di Trieste

TRIESTE - «Dal primo aprile, e non è uno scherzo, le prenotazioni on line delle postazioni per le arti di strada saranno sostituite da autocertificazione, mediante un semplice libretto-agenda cartaceo, che semplificherà notevolmente la vita agli artisti di strada, dando loro la possibilità di esercitare al meglio le proprie arti». La conferma è stata data oggi nel corso di una conferenza stampa dall'assessore al Commercio, Lorenzo Giorgi che, assieme al vicesegretario generale Fabio Lorenzut e alla funzionaria direttiva Barbara Comelli, ha presentato le nuove "Modalità di prenotazione e gestione delle postazioni destinate all'arte di strada».

Le modalità
Per gli artisti di strada (circa 250 quelli registrati a Trieste) basterà portare con il libretto agenda (disponibile e recuperabile allo specifico sportello dell'Urp in via Procureria 2/a) e annotare una volta raggiunta la postazione prescelta (16 in centro e 17 in periferia) l'ora d'inizio della propria esibizione, esibendolo quindi in caso di controllo da parte della Polizia locale. Una soluzione semplice, adatta alle reali esigenze del nostro territorio e alle richieste avanzate dalla FNAS (Federazione Arte di Strada) di Trieste che semplifica le procedure e dà all'artista di strada un agile libretto dove può annotare le sue performance, senza dover ricorrere al portale on line per la prenotazione in anticipo. Un ritorno alla carta con semplicità e immediatezza, con costi contenuti, soprattutto rispetto a quelli della piattaforma on line che, eredità del passato, costa al Comune 15 mila euro. La piattaforma on line resterà comunque operativa fino al temine del contratto in essere per registrarsi come artista di strada e per visualizzate il regolamento.

L'assessore Giorgi

«Con questa scelta, concordata con la FNAS, si realizza una procedura di modifica e semplificazione importante - ha detto l'assessore - che fa tutto il possibile affinché gli artisti di strada possano allietare con intelligenza le giornate dei triestini. Una soluzione funzionale, che fa fronte anche a quei fenomeni di racket che talvolta impediva agli artisti di strada di utilizzare le previste postazioni, occupate preventivamente e lasciate libere solo dietro compenso». Da lunedì 20 marzo i libretti agenda per gli artisti di strada saranno in distribuzione allo specifico sportello dell'Urp di via della Procureria 2/a. Restano infine confermate le 139 prenotazioni attivate fino al 31 marzo, come pure la procedura di registrazione per l'artista di strada attraverso la piattaforma on line.