26 agosto 2019
Aggiornato 11:30
Sicurezza a Trieste

Serracchiani incontra il questore La Vigna: «Cittadini ottime sentinelle dell'ordine pubblico»

La presidente del Fvg ha sottolineato l'ottima collaborazione della Regione con le Forze dell'ordine e ha invitato il questore a «mantenere viva l'interlocuzione con la Regione che è molto interessata a seguire da vicino i temi connessi alla sicurezza»
Regione Friuli Venezia Giulia

TRIESTE - «A Trieste i cittadini sono ottime sentinelle dell'ordine pubblico». Lo ha affermato il nuovo questore di Trieste Leonardo La Vigna, che è stato ricevuto oggi dalla presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani. Nel corso dell'incontro Serracchiani ha sottolineato l'ottima collaborazione istituzionale della Regione con le Forze dell'ordine, al pari di quanto avviene con la Prefettura, e ha invitato il questore a «mantenere viva l'interlocuzione con la Regione che, nel rispetto delle competenze, è molto interessata a seguire da vicino i temi connessi alla sicurezza».

I flussi migratori e il rapporto con le forze dell'ordine slovene
Durante il colloquio si è discusso soprattutto del fenomeno dei flussi migratori e dei suoi riflessi sul territorio, della necessità di assicurare un tranquillo sviluppo al porto di Trieste mentre si trova in una fase di crescita, e della crescente richiesta di sicurezza da parte della cittadinanza. Tutti temi su cui il questore La Vigna ha garantito puntuale attenzione, avendo maturato esperienze analoghe in altre città: in particolare, il questore ha ricordato il periodo trascorso a Bolzano, dove ha potuto approfondire le dinamiche di un territorio di confine e multietnico. Per quanto riguarda i rapporti con le forze dell'ordine slovene, ha reso noto di aver già incontrato il questore di Capodistria, per confermare la massima reciproca collaborazione negli specifici servizi intesi al controllo coordinato della fascia confinaria in Provincia di Trieste.