28 luglio 2017
Aggiornato 04:00
Teatro

Un violino che fa sognare: Giuseppe Gibboni debutta al Teatro Verdi

L’astro nascente del violinismo italiano, classe 2001, si esibirà con l’Orchestra da camera Ferruccio Busoni diretta dal Maestro Massimo Belli

TRIESTE – Concerto imperdibile, lunedì 20 marzo al Teatro Giuseppe Verdi di Trieste, nell’ambito del cartellone musicale 2016/2017 dell’Ente Regionale Teatrale. Alle 20.30 nella Sala Victor de Sabata l’astro nascente del violinismo italiano Giuseppe Gibboni si esibirà con l’Orchestra da camera Ferruccio Busoni diretta dal Maestro Massimo Belli. L’appuntamento è organizzato dall’ERT con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e in collaborazione con il Comune di Trieste. Il programma prevede l’esecuzione dell’Ouverture dall’opera «Ademira» di Andrea Luchesi, La campanella per violino e orchestra di Niccolò Paganini, le variazioni sulla Carmen di Pablo de Sarasate e la Sinfonia n. 29 in La maggiore di Wolfgang Amadeus Mozart. I brani proposti fanno parte del primo album pubblicato da Giuseppe Gibboni con l’Orchestra Busoni per la prestigiosa casa discografica Warner Classics, partner anche della serata. Vincitore assoluto nel novembre 2016 della prima edizione del programma «Prodigi – La musica è vita» (RaiUno), Giuseppe Gibboni ha già dato prova di uno straordinario talento ed è considerato uno dei più promettenti giovani violinisti del nostro paese.