25 agosto 2019
Aggiornato 02:30
lo spettacolo

La danza come 'poesia visiva': Carolyn Carlson in scena al Rossetti

L'icona della danza contemporanea è la prestigiosa protagonista della seconda serata del festival “TSDanza 3.0”, organizzato dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

TRIESTE - Carolyn Carlson, icona della danza contemporanea, è la prestigiosa protagonista della seconda serata del festival «TSDanza 3.0», organizzato dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. «Short Stories» – così è intitolato il suo spettacolo – andrà in scena domani alle 20.30 al Politeama Rossetti. La serata con Carolyn Carlson è composta da tre raffinatissimi gioielli della sua immensa creazione coreografica: a rendere il tutto ancor più emozionante sarà il fatto che uno dei tre «solo» in programma sarà danzato proprio da lei, con tutta la sua intensità spirituale e poetica tradotta in movimento. Personaggio fondamentale nel panorama della danza, Carlson da quarant’anni vanta un’influenza e un successo internazionale notevolissimi e – dopo aver contribuito in modo essenziale alla nascita della danza contemporanea in Francia e in Italia con il GRTOP all’Opéra di Parigi e il Teatrodanza de La Fenice di Venezia – continua a incantare il pubblico mondiale e, con la Carolyn Carlson Company (che dal 2014 è insediata a Parigi, al Théâtre National de Chaillot), a perseguire il suo personale approccio creativo, con l'obiettivo di presentare ogni anno progetti importanti e trasmettere il proprio repertorio ai più prestigiosi corpi di ballo internazionali.