25 agosto 2019
Aggiornato 02:30
Cultura

Tornano le visite guidate di “La natura nell'arte": il tema è "Tramonti e notturni”

La Fondazione CRTrieste proporrà anche quest'anno una nuova occasione per conoscere alcuni dipinti tra gli oltre 400 capolavori del suo patrimonio artistico. Stesse modalità, ma nuovo il filo conduttore per le undici opere esposte

TRIESTE – Dopo il grande successo dell'anno scorso torna «La natura nell'arte», l'iniziativa realizzata dalla Fondazione CRTrieste nell'ambito di «In primavera a Trieste!», una rassegna promossa dalla Cooperativa Monte San Pantaleone e giunta alla sua quinta edizione consecutiva. L’evento si svilupperà da venerdì 7 aprile al 26 maggio con visite guidate gratuite ogni venerdì alle 17 nella sede della Fondazione CRTrieste (Trieste, via Cassa di Risparmio 10, 3° piano). La Fondazione CRTrieste proporrà anche quest'anno una nuova occasione per conoscere alcuni dipinti tra gli oltre 400 capolavori del suo patrimonio artistico. Stesse modalità, ma nuovo il filo conduttore per le undici opere esposte che sarà quello dei «Tramonti e notturni». I visitatori saranno accompagnati alla scoperta dei dipinti dallo storico dell'arte Matteo Gardonio, già autore del catalogo generale delle opere della Collezione d'Arte della Fondazione CRTrieste.

Gli artisti
Sì potranno ammirare, tra gli altri, "La Pietà", una tavola del 1440 di Giovanni Antonio Bellinzoni da Pesaro, Giovanni Napoleone Pellis, con il suo vasto "Tramonto». E ancora "Notte e Luna" - tra le più suggestive opere di Nino Perizi - , ma anche Edoardo Devetta, "Paesaggio al chiaro di luna». Tra gli altri figurano presenze extraterritoriali di artisti quali il capodistriano Bartolomeo Gianelli (con "Tramonto nel bosco") e Vittore Antonio Cargnel (con "Tramonto") paesaggisti della scuola veneta tra otto e novecento. E poi Umberto Veruda, con "I naufraghi", un formato da pittura di storia per raccontare un dramma. Ultime, ma non meno importanti, due opere di Vito Timmel: "Ritratto di signora", opera del 1932, dove il volto lunare di una donna emerge dallo sfondo di una Trieste intrisa di incubi notturni, lontana dalle vedute da cartolina che i colleghi di Timmel consegnavano al mercato e alle esposizioni in quegli stessi anni, e "Nubi sulla città", opera recentemente acquistata dalla Fondazione CRTrieste, a testimonianza di un mecenatismo che prosegue. Obbligatoria la prenotazione della visita che deve essere effettuata entro le ore 17.00 del giorno antecedente la visita (giovedì) al numero +39 340 7546609 (orario prenotazioni lun-ven. ore 10-13 e 15-17) o all'indirizzo e-mail eventi@studiosandrinelli.com Massimo venti persone a gruppo.