26 luglio 2017
Aggiornato 22:00
Danza

Amore e seduzione si fondono sul palco, al Rossetti arriva "Romeo y Julieta Tango"

La compagnia Naturalis Labor sceglie di sondare le illimitate possibilità del teatro e dei suoi linguaggi, affrontando la più pura e commovente delle storie d’amore attraverso una koinée davvero inusuale

TRIESTE - "Romeo y Julieta Tango" con la compagnia Naturalis Labor e le coreografie di Luciano Padovani racconta la storia d’amore più celebre al mondo fondendo danza contemporanea e tango. Ospite di TSDanza 3.0, il festival organizzato dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, lo spettacolo si avvale della musica dal vivo dell’eccellente Tango Spleen Cuarteto. Appuntamento venerdì 21 aprile alle 20.30 al Politeama Rossetti. La compagnia Naturalis Labor sceglie di sondare le illimitate possibilità del teatro e dei suoi linguaggi, affrontando la più pura e commovente delle storie d’amore attraverso una koinée davvero inusuale. Ad attraversare il plot shakespeareiano sono infatti le musiche di Astor Piazzolla (e non solo) e – intrecciati ai poderosi slanci della danza contemporanea – i ganchos, le salide, gli ochos e le sacade sinuose ed espressive del tango. Romeo y Julieta Tango fonde seduzione e commozione, grazie alla perizia dell’assieme dei danzatori di Naturalis Labor che, creato nel 1988 con sede a Vicenza, si è distinto negli anni meritando premi ed esibendosi in teatri importanti in Italia e all’estero.