16 giugno 2019
Aggiornato 10:30
18ma edizione

Agricoltura: l'Ethnic Festival valorizza le produzioni in Fvg

Shaurli ha dato il via alle dimostrazioni culinarie, coinvolto in cucina dal testimonial della manifestazione, Fabrizio Nonis
Agricoltura: l'Ethnic Festival valorizza le produzioni in Fvg
Agricoltura: l'Ethnic Festival valorizza le produzioni in Fvg Regione Friuli Venezia Giulia

GRADISCA D'ISONZO - L'assessore regionale alle Risorse Agricole e Forestali, Cristiano Shaurli, ha inaugurato a Gradisca d'Isonzo la 18ma edizione dell'Ethnic Festival, una manifestazione che valorizza i sapori del territorio e quelli del resto del mondo e che, come ha riconosciuto Shaurli, ben rappresenta l'orgoglio con il quale il Friuli Venezia Giulia promuove la propria agricoltura. «Nell'ideare questo evento - ha detto Shaurli - gli organizzatori hanno intrapreso una scelta che poteva apparire coraggiosa quanto azzardata ma che, a distanza di tempo, è stata confermata come azzeccata dalla qualità dei prodotti locali proposti in degustazione, nella consapevolezza del loro valore, assieme a quelli di realtà molto diverse».

Richiamandosi alla Giornata mondiale della Terra, Shaurli ha evidenziato alcune criticità che caratterizzano la nostra epoca. «Sull'intero pianeta - ha sottolineato - per ogni persona che soffre di denutrizione altre tre patiscono di problemi legati all'obesità. Nel contempo, l'agricoltura da anni destina il 50 per cento della produzione mondiale all'alimentazione degli animali. Ma ciò che più pesa - ha aggiunto - è il fatto che si sprecano ogni anno milioni di tonnellate di cibo». «Queste considerazioni - ha proseguito l'assessore - ci indurrebbero erroneamente a incrementare le produzioni per raggiungere una maggiore redditività aziendale e soddisfare le attese dei mercati mondiali. Ma in realtà non è così. L'agricoltura del Friuli Venezia Giulia, infatti, si pratica su un territorio vocato quanto troppo sottodimensionato per poter competere con realtà ben più estese. Ecco perché bisogna puntare sulla qualità, sostenuta dalla Regione attraverso il marchio Aqua».

Shaurli ha dato il via alle dimostrazioni culinarie, coinvolto in cucina dal testimonial della manifestazione, Fabrizio Nonis, per preparare una frittata con le uova del gradiscano e gli asparagi di Moraro.