19 dicembre 2018
Aggiornato 08:30

Tra sport e rispetto per l'ambiente, è tutto pronto per il Miramar Village 2017

Il Trieste Running Festival sarà l’occasione per promuovere comportamenti sostenibili legati a raccolta differenziata, decoro urbano e uso dell’acqua di rete. Partnership tra AcegasApsAmga e Apd Miramar per assicurare un impatto zero all’evento

TRIESTE - L’AcegasApsAmga sceglie il Trieste Running Festival, organizzato dall’Apd Miramar, per promuovere un’importante campagna di sensibilizzazione, al rispetto dell’ambiente e al corretto conferimento dei rifiuti. Sarà un evento all’insegna della sostenibilità quello che invaderà Trieste nel corso della prima settimana di maggio e avrà un numero magico: 80. Anzi, 80%. E’ infatti quello l’obiettivo di raccolta differenziata che sarà posto al Miramar Village allestito sulla Riva del Mandracchio da giovedì 4 a sabato 7 maggio, con l’iniziativa denominata «Lo sconto che fa la differenza». Un traguardo sfidante come quello della maratona, che avrà un incentivo di tutto rilievo: se verrà raggiunta quota 80% infatti, a tutti gli esercenti sarà riconosciuto uno sconto del 5% sul costo dello spazio commerciale. Per facilitare il raggiungimento dell’obiettivo, all’interno del villaggio saranno posizionate 9 isole di contenitori per i rifiuti. Inoltre, per gli espositori sarà allestito un punto di raccolta mobile dedicato per il conferimento di imballaggi ingombranti come scatole, cartoni ed altro ancora.

Gli organizzatori
«Il Trieste Running Festival è un evento al quale non possiamo mancare come supporto e collaborazione – ha sottolineato il direttore generale di AcegasApsAmga, Roberto Gasparetto – abbiamo messo in campo tanti servizi, su diversi fronti, per diffondere quanto sia importante differenziare e farlo in modo corretto». «Sarà l’evento più partecipato del Friuli Venezia Giulia – ha spiegato Fabio Carini, event manager Miramar – tanto che andiamo verso il sold out nelle corse competitive di domenica 7 maggio, il tutto esaurito è già realtà nella Miraram Young e si percepisce grande entusiasmo per la Generali Miramar Family con 8mila partecipanti previsti. Il Trieste Running Festival nasce con una partnership d’eccellenza come quella con AcegasApsAmga per favorire la tutela del territorio e la promozione di buone pratiche».

Tutte le iniziative
Innanzitutto saranno posizionati speciali totem informativi sulle norme di comportamento da tenere. Inoltre l’organizzazione di Miramar metterà in campo un green team di ragazzi col compito di monitorare i corretti comportamenti e indicare le giuste modalità di conferimento rifiuti. L’idea di agganciare un incentivo economico all’obiettivo di raccolta differenziata ha un duplice scopo. Da un lato, motivare gli esercenti al massimo impegno verso un tema di estrema rilevanza per garantire decoro e sostenibilità alla manifestazione. Dall’altro, sensibilizzare tutti i triestini all’importanza di una corretta separazione dei rifiuti, in una città in cui tale percentuale è sensibilmente aumentata negli ultimi anni (attualmente al 40% c.a.), ma che rimane ben al di sotto della media regionale.

Obiettivo: differenziare
La raccolta differenziata sarà potenziata anche al di fuori del Miramar Village. Innanzitutto attorno alla zona di arrivo delle competizioni di domenica 7 maggio, con 12 batterie da 5 contenitori (organico, plastica, carta, vetro-lattine e secco non differenziabile) posate in piazza Unità, piazza Verdi, Piazza Borsa e in prossimità dei punti ristoro delle Trieste Europe Marathon&Half Marathon e Costiera Run (Via del Teatro) e della Generali Miramar Family (Largo Granatieri). La raccolta differenziata sarà inoltre potenziata anche lungo il percorso della corsa non competitiva Generali Miramar Family, di gran lunga la più partecipata con circa 8mila al via, che dal Castello di Miramare arriverà in Piazza Unità. A ogni chilometro sarà allestito uno speciale totem segna-distanza dotato dei 5 contenitori, in modo da poter raccogliere depositare ogni tipo di rifiuto prodotto dall’imponente flusso di persone. Il Trieste Running Festival sarà poi l’occasione per la promozione dell’acquedotto triestino. Tutti i partecipanti alla Generali Miramar Family troveranno nel pacco gara un’esclusiva bottiglietta per contenere l’acqua di rete realizzata in PETG (polietilene teraftalato glicolico), la cui molecola assicura trasparenza, robustezza e, soprattutto, ne permette il lavaggio e quindi il riutilizzo assolutamente sicuro.