19 dicembre 2018
Aggiornato 08:30

Yung Chiao Wei e Stefano Sciascia a Trieste, in Sala Tartini i numeri 1 del contrabbasso

Undici serate, dal 26 aprile al 3 luglio, per la Stagione Concertistica di primavera – estate della Sala Tartini del Conservatorio di Trieste: uno spazio musicale che, anche nelle prossime settimane, accoglierà il pubblico con l'esibizione di interpreti di livello internazionale

TRIESTE – Undici serate, dal 26 aprile al 3 luglio, per la Stagione Concertistica di primavera – estate della Sala Tartini del Conservatorio di Trieste: uno spazio musicale che, anche nelle prossime settimane, accoglierà il pubblico con l'esibizione di interpreti di livello internazionale. Allestito a cura del docente Andrea Amendola insieme al direttore del Conservatorio Tartini Roberto Turrin e con l’apporto della docente Rita Susovsky, il programma verrà presentato mercoledì 26 aprile alle 12 nell’Aula Magna del Tartini e si aprirà nella serata di mercoledì alle 20.30 con un evento d’eccezione: il concerto per doppio contrabbasso affidato a Yung Chiao Wei e Stefano Sciascia, artisti di ampia notorietà internazionale.

I protagonisti
Se la solista taiwanese è la prima donna contrabbassista accolta in un recital alla Carnegie Hall di New York, il musicista italiano è noto sulle scene internazionali anche per le innumerevoli esibizioni con i Solisti Veneti e l'Orchestra della Rai di Torino. Insieme si esibiranno in un programma intitolato «Om – Armonia dell’universo»: un richiamo alla sillaba sacra che compare all'interno del corpus teologico delle due più grandi religioni indiane, induismo e buddhismo, e che nel cuore della primavera suona come l’auspicio di un’armonia fra uomo e cosmo, un anelito verso il suono perfetto e il «mantra» supremo. In programma un pezzo originale e molto conosciuto di Stefano Sciascia, «Mantra 22.22» e una partitura di Yan-Jun Hua, «Reflection of Moon on Lake Erquan». Come sempre l’ingresso è aperto alla città, previa prenotazione. Info www.conservatorio.trieste.it tel. 040.6724911