23 ottobre 2018
Aggiornato 22:00

Ricordi e confessioni durante... la pausa sigaretta: torna al Miela "Cik pausa"

Dopo tre repliche sold out ritorna al Ridottino del Teatro Miela a grande richiesta Laura Bussani con il suo neonato spettacolo: un viaggio tra molteplici e complesse personalità in pausa sigaretta

TRIESTE - Dopo tre repliche sold out ritorna al Ridottino del Teatro Miela a grande richiesta Laura Bussani con il suo neonato spettacolo «Cik pausa» Ovvero viaggio tra molteplici e complesse personalità in pausa sigaretta. Lo spettacolo, con Laura Bussani e testi di Bussani con la collaborazione di Alessandro Mizzi, Marko Sosic, Stefano Dongetti, andrà in scena domani e per giovedì 27 aprile alle 21.

La storia
Pausa sigaretta ma anche tutte le altre pause dalla routine della vita, intervalli che si aprono inaspettati su confessioni tragicomiche, su ironiche e dolorose considerazioni e su ricordi più o meno veritieri che poi sfociano in improvvise esilaranti performance. Laura Bussani dà vita a vari personaggi in un assolo strepitoso a metà tra lo spettacolo di cabaret e uno strampalato flusso di coscienza teatrale. "In pausa", appunto, si può finalmente ricordare la Polonia dell'infanzia tra carte razionate per fare la spesa e la magia del teatro visto con occhi da bimba o l'Italia delle nonne fumatrici incallite che danno lezioni di vita... Ma ecco che subito il comico irrompe con improbabili cantanti jazz alcoliste, badanti orientali, disoccupate bisognose di una pausa per poter fumare o addirittura zombie che perseguitano ex fumatori e eccentriche donne anziane che vogliono liberarsi dal vizio del fumo provando a lasciarsi andare a vizi d'altro tipo. Ecco così Ines, Armida. Ella Spritzgerald e tuta la galleria delle molteplici e complesse personalità del suo lavoro d'attrice che tentano di mettere da parte Laura Bussani e provare a rubarle la scena. Ce la faranno?