Serracchiani: «La storia delle Assicurazioni Generali rimarca la vocazione europea del Fvg»

La presidente della Regione è intervenuta alla presentazione del libro "Il tempo del Leone", che ripercorre le origini della società: «Ripercorre un pezzo della storia della nostra cultura»

(Regione Friuli Venezia Giulia)

TRIESTE - «Un libro che ripercorre un pezzo della storia della nostra cultura e che rimarca la vocazione europea di Trieste e del Friuli Venezia Giulia». Così la presidente della Regione Debora Serracchiani, a Trieste, a margine della presentazione del libro edito dalle
Assicurazioni Generali intitolato "Il tempo del Leone" che ripercorre la storia della compagnia dal 1831, anno della sua fondazione, ai giorni nostri. La presidente ha sottolineato inoltre il ruolo strategico della regione nel Nordest del Paese grazie, non solo alla sua centralità europea, ma anche al peso economico e all'importanza di realtà imprenditoriali come Generali. Una crescita, quella della società del Leone, che nel libro viene narrata e documentata dalle origini fino al terzo millennio, nel quale la Compagnia sviluppa la sua presenza nel mercato globale.

Il ruolo di Generali
Nel corso della presentazione de "Il tempo del Leone" il presidente di Generali Gabriele Galateri di Genola e l'amministratore delegato Philippe Donnet hanno ricordato il ruolo sociale svolto della compagnia nel corso dei secoli. Ruolo che vede oggi la società assicurativa impegnata nei programmi di difesa dell'ambiente. Sul fronte gestionale la sfida per Generali, come ha rimarcato Philippe Donnet, è quella di adeguare la compagnia al contesto economico attuale mantenendo la solidità del capitale. L'incontro è stato moderato dal direttore del quotidiano Il Piccolo, Enzo D'Antona, ed ha visto la partecipazione, oltre ai vertici di Generali, anche dei giornalisti Paolo Rumiz e Paolo Possamai.