20 luglio 2019
Aggiornato 05:30
il 3 e 4 maggio

Ritorna #LaScenaAperta a Gradisca d’Isonzo, tre giorni di Cantiere Teatrale per gli studenti

La manifestazione vede la partecipazione di circa 100 ragazzi delle scuole medie superiori di Gorizia, Cormòns, Monfalcone e Nova Gorica che saranno coinvolti in lezioni, incontri, laboratori teatrali, porteranno inoltre in scena gli spettacoli che hanno realizzato durante l'anno
Ritorna #LaScenaAperta a Gradisca d’Isonzo, tre giorni di Cantiere Teatrale per gli studenti
Ritorna #LaScenaAperta a Gradisca d’Isonzo, tre giorni di Cantiere Teatrale per gli studenti

GRADISCA D'ISONZO - Ritorna #LaScenaAperta a Gradisca d’Isonzo, ritornano tre giorni di Cantiere Teatrale per gli studenti. Un nuovo progetto, forte di una continuità di passaggio dallo storico Palio Teatrale Studentesco che il Comune di Gradisca d’Isonzo si è sempre impegnato a sostenere. L’Associazione Culturale Fierascena ha ideato e curato il progetto, e la Regione Fvg attraverso il bando per i progetti speciali sostiene la manifestazione assieme al Comune di Gradisca d’Isonzo, con una particolare sinergia tra Assessorato all’Educazione e Politiche Giovanili e l’Assessorato alla Cultura. Le serate aperte al pubblico sono due, il 3 e 4 maggio, ad ingresso libero per tutta la cittadinanza.

Progetto innovativo di teatro per le scuole
La manifestazione vede la partecipazione di circa 100 ragazzi delle scuole medie superiori di Gorizia, Cormòns, Monfalcone e Nova Gorica che saranno coinvolti in lezioni, incontri, laboratori teatrali, porteranno inoltre in scena gli spettacoli che hanno realizzato durante l'anno. Il progetto è sicuramente innovativo e propone un modello di Teatro per le scuole in cui il valore educativo è al centro dell'azione, i ragazzi saranno infatti affiancati da professionisti locali e nazionali che li accompagneranno in altrettanti workshop di formazione: Sara Alzetta per la Storia del Teatro, Paolo Fagiolo per il tutoraggio artistico alla messa in scena, Daniele Favilli per la recitazione, Luigi Tonelli per il lavoro con le percussioni, Elisa Ulian per la voce e Francesco Schiraldi per il movimento. Il Cantiere teatrale è un'occasione formativa unica, di altissima qualità professionale, offerta ai ragazzi delle scuole sotto l'attenta direzione artistica di Elisa Menon attrice e regista di Teatro sociale che da anni opera a livello nazionale e internazionale.

Un cantiere di formazione
Un 'cantiere' di studio, di sperimentazione, di confronto e conoscenza per mettersi in gioco. La sfida di proseguire una strada tracciata, riuscendo comunque a reinventarla, attualizzandone i contenuti, spostando il baricentro sulla formazione piuttosto che sulla competizione, sviluppando sinergie educative di gruppo. Ma la competizione più importante è certo quella che ogni ragazza, ogni ragazzo, potrà muovere positivamente verso sé stesso, crescendo, sfidando i propri limiti, rafforzando la propria identità senza cedere ai facili meccanismi di omologazione.

Presente che guarda il futuro
#LaScenaAperta è il presente e vuole guardare al futuro. In un tempo che impegna le amministrazioni a una sempre più attenta responsabilità in ambito scolastico (si pensi anche semplicemente al passaggio degli Istituti di Secondo Grado dalla Provincia), è fondamentale non si perdano mai di vista anche le grandi e positive potenzialità che possono nascere su ogni territorio a partire dalle amministrazioni che scelgono di impegnarsi in sinergia con le scuole e i ragazzi, proponendo progetti innovativi e dall'alto valore sociale. E' in questa chiave che parte l'invito a partecipare alle serate che verranno proposte, gli amministratori (di oggi o futuri) che hanno la ricchezza delle scuole secondarie sul loro territorio comunale.