19 dicembre 2018
Aggiornato 08:00

Illycaffè, che numeri! 7 milioni di tazzine al giorno, presente in 160 paesi e l'export...

L'amministratore delegato Massimiliano Pogliani: «Per collocarsi correttamente bisogna valutare l'attrattività economica di un dato paese, ma anche la possibilità del prodotto di trovare accoglienza»

TRIESTE - Due terzi del fatturato, pari complessivamente a circa 500 milioni all'anno, venduti all'estero. Tanto vale l'attività di export di Illycaffè, sottolineata dall'amministratore delegato Massimiliano Pogliani. «Ogni giorno si bevono nel mondo sette milioni di tazzine di caffè Illy - dice - ma l'Italia rimane il mercato principale».

Come riporta l'Ansa, secondo Pogliani «l'azienda è presente in oltre 140 Paesi e possiamo considerare gli Stati Uniti il nostro secondo mercato domestico. Poi vengono Europa e Medio Oriente. Per collocarsi correttamente bisogna valutare l'attrattività economica di un dato paese, ma anche la possibilità del prodotto di trovare accoglienza».

Pogliani, racconta come alcuni, anni fa, attraverso Sace e Simest del gruppo Cdp, l'azienda ha contato su un'operazione da 7 milioni di euro per consolidare la presenza in Brasile, Cina ed Europa e sostenere spese in ricerca e sviluppo. A ciò si aggiungono forme di assicurazione del credito per esportazioni in Egitto, Arabia Saudita, Ungheria e Turchia.