21 ottobre 2019
Aggiornato 04:00
il contest

Ambiente, tra i più "rispettosi" i bimbi della De Amicis di Muggia

Al termine di una campagna durata 6 mesi, con un focus sul risparmio energetico e la sostenibilità ambientale, sono stati ufficializzati i vincitori dei premi che Enegan ha destinato per il progetto “Elio e i Cacciamostri”
I bambini della scuola di Muggia
I bambini della scuola di Muggia

TRIESTE - Al termine di una campagna durata 6 mesi, sono stati ufficializzati i vincitori dei premi che Enegan ha destinato per il progetto «Elio e i Cacciamostri». L’iniziativa, di respiro nazionale, ha coinvolto studenti di tutta Italia con un fine prettamente educativo. Uno degli istituti vincitori è stata la scuola De Amicis di Muggia, che si è aggiudicata un kit di cancelleria ed il materiale didattico. La campagna ha avuto un focus sul risparmio energetico e la sostenibilità ambientale e si è rivolta ad oltre 1000 classi di scuola primaria e alle loro famiglie in tutta Italia. In questo modo l’imponente progetto ha raggiunto quasi 30.000 famiglie lungo tutta la penisola. I bambini delle varie classi coinvolte hanno ricevuto un kit didattico contenente il materiale educativo con lo scopo di sensibilizzarli sui temi ambientali e di risparmio energetico. Il kit includeva un libro per ogni bambino, una cartolina famiglia per ogni bambino (da condividere con i genitori), un pieghevole per l’insegnante ed una circolare informativa. 

Il contest
In particolare, il libro «Elio e i Cacciamostri», prodotto in collaborazione con Giunti Progetti Educativi, presenta illustrazioni a colori dove, ogni personaggio della storia – dei simpatici mostri che non seguono le regole di base sul risparmio energetico -, si confrontano con Elio, il supereroe che combatte gli sprechi energetici. Oltre al risvolto educativo e pedagogico, fondamentale per una buona educazione verso i bambini, la campagna ha avuto anche un fine benefico. Scaricando l’app e giocando al gioco collegato, gli utenti hanno accumulato dei crediti che Enegan ha «trasformato», in maniera interattiva, in donazioni alla Fondazione Meyer. Il contest abbinato al progetto, quest’anno prevedeva una novità: ogni bambino doveva disegnare il supereroe preferito e far una foto alla cartolina dedicata con l’app di Elio e i Cacciamostri e iscriversi così al concorso. Per quanto riguarda le scuole hanno vinto gli istituti che hanno dimostrato una maggiore partecipazione mentre per quanto riguarda le famiglie sono stati premiati i disegni più belli e creativi.