19 agosto 2018
Aggiornato 19:00

Ricerca e sperimentazione musicale, arriva la rassegna "Le nuove rotte del jazz"

Sono tre gli appuntamenti all’Auditorium del Museo Revoltella per la XV edizione della rassegna organizzata da Circolo Controtempo di Cormons che porta sul palcoscenico grandi musicisti e nuovi talenti
il concerto dell’ORCHESTRA LABORATORIO 5.0
il concerto dell’ORCHESTRA LABORATORIO 5.0 (Circolo Controtempo)

TRIESTE - Arriva alla XV edizione «Le nuove rotte del jazz», l’innovativa rassegna organizzata dal Circolo Controtempo di Cormòns (GO) che porta sul palcoscenico grandi musicisti e nuovi talenti che fanno della ricerca più raffinata e della sperimentazione sonora il loro credo. L’edizione 2017, in programma dal 7 al 10 giugno, si svolgerà come da tradizione all’Auditorium del Museo Revoltella di Trieste; per il terzo anno consecutivo, uno degli appuntamenti riguarderà un progetto sviluppato con il coinvolgimento del Conservatorio «Giuseppe Tartini» di Trieste. In calendario tre concerti, tutti alle 20:30 e ad ingresso libero. 

Gli appuntamenti
Primo appuntamento mercoledì 7 giugno con il trio svizzero VEIN: un viaggio tra classicismo e modernità in chiave jazz che spazia dalla musica classica a quella camerale per un sound innovativo e «fuori dagli schemi». Giovedì 8 giugno il concerto dell’ORCHESTRA LABORATORIO 5.0 della Scuola di Jazz del Conservatorio Tartini di Trieste, diretta dal maestro Giovanni Maier: un excursus nel repertorio di grandi jazzisti italiani rivisitato attraverso contaminazioni pop, rock e etniche. Chiude la rassegna sabato 10 giugno un maestro indiscusso della chitarra acustica: RALPH TOWNER, leader della band Oregon, che si presenta con un concerto in chitarra solo. Un evento di profondo spessore, legato alla tecnica e alla poesia che questo musicista sa esprimere.