22 maggio 2018
Aggiornato 13:30
A trieste

Procedure più snelle e corsie "dedicate": le novità nel servizio di Anagrafe

Importanti innovazioni sono state illustrate dall'assessore ai servizi al cittadino Michele Lobianco. Lo scopo è di agevolare le imprese e gli ordini professionali, e più in generale tutti i cittadini, nell'ottenimento di certificati e documenti, superando prassi e tempistiche spesso prolungate

Un momento della conferenza "Innovazioni nei Servizi di Anagrafe, per cittadini, imprese, professioni" (© Comune di Trieste)

TRIESTE - Una rilevante serie di interessanti novità, introdotte per agevolare il più possibile le imprese e le categorie e Ordini professionali, ma più ampiamente anche tutti i cittadini nella loro generalità, sollevandoli da una gran parte delle prassi e tempistiche, spesso prolungate e defatiganti, fin qui necessarie per ottenere certificazioni e documenti di vario tipo, è stata illustrata in municipio dal competente assessore ai Servizi al Cittadino Michele Lobianco. Nel corso di una conferenza stampa, espressamente intitolata «Innovazioni nei Servizi di Anagrafe, per cittadini, imprese, professioni», Lobianco, che era affiancato da un nutrito staff di dirigenti e funzionari comunali competenti per questi aspetti, ha voluto innanzitutto rimarcare la ratio delle novità introdotte, ovvero la necessità di snellire tutto un insieme di «passaggi» e procedure, finora ritenute immutabili o quasi, che comportano notevoli dispendi di tempo ed energie lavorative da parte delle categorie, delle associazioni professionali e dei singoli cittadini, ma anche degli stessi Uffici comunali che si trovano a doverle espletare. 

Le novità
Per superare queste situazioni, spesso retaggio del passato ma oggi modificabili grazie alle nuove tecnologie elettroniche, le principali e prime «misure» che entreranno ora in scena, e che sono state discusse e messe a punto anche tramite opportune riunioni e confronti con le parti interessate, riguarderanno innanzitutto l'istituzione di una «corsia dedicata» (di cui, in effetti, è già iniziata da alcuni mesi la sperimentazione) rivolta agli ordini professionali (avvocati, notai, dottori commercialisti), alle imprese, ai CAF, alle imprese di pompe funebri, tutti soggetti necessitanti in misura sensibile di certificati, per i quali è stata prevista l’apertura di una casella di posta elettronica riservata. In tal modo, i certificati richiesti vengono emessi, anziché nei Centri Civici, nella Sede centrale dei Servizi Demografici, dove verranno anche direttamente ritirati dai professionisti; così agevolando loro stessi ma, di conseguenza, evitando il formarsi di file e intasamenti agli sportelli decentrati, anche gli altri cittadini. A poco più di due mesi dall’avvio della sperimentazione – è stato spiegato - si può rilevare come i certificati emessi in tale modalità rappresentino già quasi il 10% del totale di quelli emessi agli sportelli dei Centri Civici. Altre rilevanti innovazioni sono previste per tutti i cittadini in possesso della necessaria strumentazione informatica, come la possibilità di gestire via posta elettronica le pratiche di residenza (da altro Comune) e di cambio di indirizzo, senza quindi doversi più recare di persona allo sportello del Centro Civico. Così, chi cambia casa o stabilisce la residenza nel nostro Comune può agevolmente scaricare l’apposita modulistica dalla Retecivica del Comune (http://servizidemografici.comune.trieste.it/servizi-demografici/residenza/), compilarla seguendo tutte le istruzioni, e quindi firmarla e spedirla via posta elettronica direttamente al Comune (all'indirizzo: variazioneres@comune.trieste.it). 

Certificati
Oltre a questo, vi è anche la possibilità di ottenere determinati certificati, intestati a se stessi o ai componenti del proprio nucleo familiare, direttamente a casa propria, utilizzando il personal computer. Si possono in tal senso ottenere i seguenti certificati: Residenza, Stato di Famiglia, Cittadinanza, Stato di Famiglia+Residenza+Cittadinanza, Stato di Famiglia+Residenza, Nascita, Matrimonio, Morte. Per farlo è necessario accedere al Servizio Rilascio Certificati on line tramite la pagina http://servizidemografici.comune.trieste.it/certificati-on-line/. E ciò previo possesso di un’identità digitale (ovvero le credenziali SPID), oppure in alternativa attivando la Carta Regionale dei Servizi (CRS) e quindi installando e configurando correttamente il lettore al proprio computer per poi inserirvi la Carta Regionale dei Servizi. I certificati rilasciati on line saranno in formato elettronico e la loro autenticità sarà garantita dalla firma digitale. Il certificato sarà visualizzabile tramite personal computer e l’autenticità verificabile con i software di verifica della firma digitale disponibili gratuitamente in rete. Il certificato dovrà poi venir consegnato sempre in forma digitale (ad esempio come allegato di una e-mail o su un supporto di memorizzazione) ai soggetti (Enti o simili) presso i quali si ha la necessità di comprovare le informazioni anagrafiche o di Stato Civile oggetto della certificazione. 

Altri documenti
Attraverso lo stesso servizio regionale è possibile produrre anche le autocertificazioni e le dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà in forma assistita, ossia con la compilazione automatica delle informazioni di natura anagrafica o relative allo stato civile, da produrre alle Pubbliche Amministrazioni o ai soggetti privati che vi acconsentano. E' intanto già attivo pure un servizio a domicilio riservato ai nostri cittadini con difficoltà di deambulazione. Chi deve rinnovare la carta d'identità o ha bisogno di un'autentica di firma e non è in grado di muoversi, può chiamare il numero 040-675.4413 per concordare le modalità di un intervento di supporto in tal senso. Da rilevare che dal 1° gennaio sono stati effettuati ben 290 interventi di questo tipo, cioè appunto a domicilio. Da ricordare infine che il Comune di Trieste rilascia la nuova C.I.E. - Carta di Identità Elettronica, documento emesso direttamente dal Ministero dell'Interno che lo recapita a casa del cittadino entro sei giorni lavorativi dalla richiesta agli sportelli dei Centri Civici. Il servizio è attivo su appuntamento chiamando, in veste di call center, il numero 040-675.8810. Attualmente sono operativi in tal senso gli sportelli dei Centri Civici di via del Teatro Romano 7 B e di via Locchi 23 A. Dal prossimo mese di giugno il servizio sarà attivo anche al Centro Civico di Opicina, in via Doberdò 20/3.