22 maggio 2018
Aggiornato 13:30
sport

Dipiazza: «Straordinaria Triestina, ha saputo riconquistare la città»

Festoso incontro nel Salotto Azzurro del Municipio tra il sindaco, il “vice” Roberti, l'assessore allo Sport Rossi, e i vertici dell'U.S. Triestina Calcio 1918 con l'amministratore unico Mauro Milanese, l'allenatore Antonio Andreucci e il capitano Omar Leonarduzzi

Il sindaco ha incontrato la U.S. Triestina (© Comune di Trieste)

TRIESTE - Festoso incontro ieri pomeriggio nel Salotto Azzurro del Municipio tra il sindaco Roberto Dipiazza, affiancato dal «vice» Pierpaolo Roberti e dall'assessore allo Sport Giorgio Rossi, e i vertici dell'U.S. Triestina Calcio 1918 con l'amministratore unico Mauro Milanese, l'allenatore Antonio Andreucci e il capitano della formazione alabardata Omar Leonarduzzi, presenti anche diversi amici dell'Unione e una delegazione dei tifosi dei Triestina Club. Il tutto innanzitutto per festeggiare l'ottimo campionato 2016-2017 condotto dalla Triestina e la positiva conclusione dei play off «conquistati» nell'ultima sofferta partita, supportata con il più grande entusiasmo da ben 5.000 tifosi, segnale questo indiscutibile di una città che si è ricompattata attorno alla sua Squadra. Vivissime congratulazioni e complimenti dunque da parte dei massimi rappresentanti dall'amministrazione cittadina anche per questo specifico risultato, che va in parallelo con quello agonistico: ovvero per aver saputo la Triestina «riconquistare» e nuovamente entusiasmare il suo pubblico e i triestini «tout court». Un risultato questo molto importante poiché – come ha detto il sindaco Dipiazza «lo sport può e deve essere trainante, in un quadro complessivo di ripresa dell'intera città, dove i nuovi traguardi sportivi, in cui confidiamo, dovranno andare di pari passo con i traguardi più ampi che la città stessa dovrà raggiungere». 

Obiettivi
E a riconoscimento di quanto fatto in quest'annata sportiva e come auspicio per quanto si potrà ancora conseguire nel prossimo futuro, il sindaco ha consegnato quattro targhe di «ringraziamento e riconoscenza a nome della città di Trieste" ai vertici alabardati presenti. Ma nel corso dell'incontro vi è stato anche spazio per toccare alcuni temi di attualità sia sportivo-impiantistica che relativamente alle future celebrazioni per l'ormai vicino Centenario della Triestina (dicembre 2018). Su quest'ultimo e quanto mai significativo appuntamento, l'assessore Giorgio Rossi ha accennato alla necessaria formazione di un apposito comitato per i festeggiamenti e alla previsione di almeno una decina di rilevanti avvenimenti da situare in prossimità del centenario, per il quale dovrà anche venir creata una «sede e punto d'incontro aperto» in centro città, da collocare in una piazza centrale, di gran richiamo e facilmente avvicinabile e visitabile da migliaia di cittadini e turisti, nella quale poter anche esporre cimeli e testimonianze di un secolo di storia. 

Verso gli Europei
Rossi ha infine brevemente ricordato i lavori già svolti, in corso o programmati «con l'ambizione di apportare significativi miglioramenti in tutti i campi di gioco e strutture afferenti a tutte le discipline sportive cittadine». Sottolineando ancora come per lo Stadio «Rocco» in particolare sarà fondamentale l'esecuzione dei lavori di adeguamento e ristrutturazione (nuovi spogliatoi, nuovi sedili, collocazione dei tornelli) in tempo utile per ospitare le gare dei prestigiosi campionati Europei di calcio Under 21 del 2019 che vedranno anche Trieste fra le città protagoniste. «Un segnale anche questo – ha concluso Rossi - di come lo sport sarà un volano per la città».

Supplemento alla testata giornalistica «Diario del FVG» registrata presso il Tribunale di Udine n. 11/2016 del 14/08/2016