14 novembre 2018
Aggiornato 07:30

Regione, ok al Piano di gestione dei rifiuti delle navi nei porti minori

Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Ambiente, Sara Vito, ha espresso l'intesa al Piano di gestione e raccolta dei rifiuti prodotti dalle navi e dei residui del carico nei porti minori del Circondario marittimo di Trieste redatto dalla Capitaneria di Porto del capoluogo giuliano
Sara Vito, assessore regionale all'Ambiente
Sara Vito, assessore regionale all'Ambiente (diario di trieste)

TRIESTE - La Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Ambiente, Sara Vito, ha espresso l'intesa al Piano di gestione e raccolta dei rifiuti prodotti dalle navi e dei residui del carico nei porti minori del Circondario marittimo di Trieste redatto dalla Capitaneria di Porto del capoluogo giuliano. Una precedente delibera dell'Esecutivo regionale, lo scorso 12 maggio, aveva chiarito che tale Piano non produce impatti negativi significativi sull'ambiente e sui siti della Rete Natura 2000 e pertanto non è necessario assoggettarlo alla valutazione di incidenza e alla valutazione ambientale strategica.

Verifiche
A sua volta, il servizio Disciplina gestione rifiuti della direzione centrale Ambiente ed Energia ha verificato che il Piano rispetta le norme legislative, risulta integrato e conforme alla pianificazione regionale in materia di rifiuti, recependone gli obiettivi principali, e individua gli strumenti idonei a gestire i rifiuti prodotti dalle navi e i residui di carico, garantendo la salvaguardia dell'ambiente e la tutela igienico-sanitaria della popolazione. L'atto approvato oggi dalla Regione è stato ora trasmesso alla Capitaneria di Porto di Trieste.