25 febbraio 2018
Aggiornato 00:30
Pallanuoto A2

Firenze ko, Trieste salva senza play out!

Le orchette alabardate hanno superato alla “Bruno Bianchi” il Firenze Pallanuoto per 12-6, lasciandosi così definitivamente alle spalle la zona play-out. Agli spareggi salvezza ci andranno proprio le toscane e il Locatelli, battuto nello scontro diretto dal Promogest Quartu

L'attaccante Aleksandra Jankovic, classe 2002, doppietta con Firenze (© Pallanuoto Trieste)

TRIESTE - Missione compiuta. Doveva vincere la Pallanuoto Trieste, e la vittoria è arrivata, anche abbastanza netta. Nell’ultima giornata di ritorno della serie A2 femminile le orchette alabardate hanno superato alla «Bruno Bianchi» il Firenze Pallanuoto per 12-6, lasciandosi così definitivamente alle spalle la zona play-out. Agli spareggi salvezza ci andranno proprio le toscane e il Locatelli, battuto nello scontro diretto dal Promogest Quartu. «Obiettivo raggiunto – esclama a fine gara l’allenatrice della Pallanuoto Trieste Ilaria Colautti – e per un gruppo giovane come il nostro salvarsi senza i play-out è senza dubbio un gran bel risultato e una bellissima soddisfazione. Con Firenze abbiamo disputato una buona gara, all’inizio avevamo un po’ di paura, poi le ragazze si sono scrollate di dosso la tensione e hanno cambiato ritmo». «Complimenti allo staff tecnico e alla squadra – il commento del direttore sportivo Andrea Brazzatti – non è stato facile raggiungere questa salvezza diretta, ho visto una crescita evidente in questa stagione, il gruppo ha fatto costanti passi avanti sotto tutti gli aspetti. Brave davvero». 

La gara
L’obbligo di dover vincere attanaglia un po’ le giovani orchette in avvio di gara. Firenze sblocca la situazione grazie ad un rigore realizzato dall’esperta Colaiocco, Trieste però si scuote e prova subito ad allungare nel punteggio. Elisa Ingannamorte impatta con una bella rovesciata dalla posizione di centroboa, Jankovic firma il 2-1 con un diagonale da posizione uno, Rattelli insacca il 3-1 in superiorità e Lucrezia Cergol trova il varco con l’uomo in più: 4-1 alla fine del primo periodo. Gara in discesa per le orchette, ma fino ad un certo punto. La mancina Buccelli rimette in scia le toscane (4-2), poi capitan Rattelli realizza il 5-2 e Elisa Ingannamorte mette a segno il 6-2 con una gran bella staffilata. Il Firenze comunque tiene botta: Giulia Baldi e Buccelli rispondono due volte a Lucrezia Cergol, si va al cambio di campo sull’8-4 per la Pallanuoto Trieste. Nel terzo periodo le atlete di Ilaria Colautti accusano probabilmente la classica «paura di vincere». Non si segna per 7’30’’, poi ci pensa la solita Lucrezia Cergol in superiorità: 9-4 e partita (quasi) in ghiaccio. Nell’ultima frazione Colaiocco spaventa la «Bianchi» con la rete del 9-5, passano meno di 60’’ e Guadagnin su assist di Lucrezia Cergol trova il diagonale mancino del 10-5. Firenze ritorna sul -4 grazie ad un rigore di Giulia Baldi, il punto esclamativo sul successo alabardato lo mettono Beatrice Cergol con il gol dell’11-6 e il portiere Krasti, che neutralizza un rigore tirato da Giordano. C’è ancora il tempo per la bordata di Jankovic dalla distanza per il definitivo 12-6. E le orchette possono – meritatamente – festeggiare. 

Il tabellino
PALLANUOTO TRIESTE – FIRENZE PALLANUOTO 12-6 (4-1; 4-3; 1-0; 3-2) 
PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Favero, Tommasi, Klatowski, L. Cergol 4, B. Cergol 1, E. Ingannamorte 2, Guadagnin 1, Rattelli 2, Jankovic 2, Russignan, Krasti. All. I. Colautti 
FIRENZE PALLANUOTO: Pellegrino, Capaccioli, Crò, Colaiocco 2, Merli, Scali, Clarke, Azzini 1, C. Baldi 1, G. Baldi 1, Buccelli 2, Giordano, Ferrini. All. Solfanelli 
Arbitro: Minelli 
NOTE: uscite per limite di falli L. Cergol (T) e B. Cergol nel quarto periodo; nel quarto periodo Krasti (T) ha parato un rigore a Giordano (F); superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 6/9, Firenze Pallanuoto 2/8 + 3 rigori; spettatori 100 circa