25 febbraio 2018
Aggiornato 00:30
POLITICA

Tondo-Revelant: «Servono parole chiare e trasparenza sulle alleanze»

Il capogruppo e il vicecapogruppo di Autonomia Responsabile: «Noi escludiamo accordi con chi ha sostenuto, in questi anni, la linea politica della Giunta Serracchiani. I nostri alleati possono fare lo stesso?»

Renzo Tondo (© Diario di Trieste)

TRIESTE - «A prescindere dalla legge elettorale, Autonomia Responsabile resterà saldamente nel perimetro del centrodestra. Ovviamente, siamo alternativi al Partito democratico. Ci auguriamo di essere in buona compagnia. Sarebbe spiacevole che qualcuno prendesse altre strade». Così Renzo Tondo e Roberto Revelant, capogruppo e vicecapogruppo di Autonomia Responsabile in Consiglio regionale. «Le discussioni sulla legge elettorale non ci appassionano - spiegano - ma, al netto dei dettagli tecnici, è necessario chiarire alcuni aspetti. Si delineano scenari politici che potremmo definire "innovativi", cui noi rispondiamo con posizioni più conservatrici: servono parole chiare, programmi definiti e trasparenza sulle alleanze. Noi escludiamo accordi con chi ha sostenuto, in questi anni, la linea politica della Giunta Serracchiani. I nostri alleati possono fare lo stesso?».