11 dicembre 2018
Aggiornato 12:30

Ottavo Festival Internazionale dell'Insolita Normalità: Sogno, sanjam… «La città»

Sabato 10 giugno al Kulturni center Lojze Bratu¸, una serata dedicata a «Le città invisibili» del grande di Italo Calvino con gli attori di Anffas Onlus di Gorizia
Festival Internazionale dell'Insolita Normalità a Gorizia
Festival Internazionale dell'Insolita Normalità a Gorizia (Shutterstock.com)

GORIZIA - Una serata dedicata a «Le città invisibili» di Italo Calvino quella di sabato 10 giugno alle 17, presso il Kulturni center Lojze Bratu¸. Quest'anno gli impavidi dell'Anffas si cimenteranno in una libera interpretazione delle città raccontate da Calvino trasformate in strani personaggi per cercare, immaginare, costruire, inventare una collezione di luoghi narrativi.

Un percorso di relazioni
Isidora e Zora città della memoria, Ottavia città sottile, Eufemia e Cloe città degli scambi,  Fedora città del desiderio. Città che hanno portato i ragazzi, attraverso un percorso laboratoriale-esplorativo e di improvvisazione, creando così un testo dove ognuno ha potuto trovare un proprio spazio come possibile strumento di relazione con l’altro e con il gruppo. «Il teatro non ha categorie, ma si occupa della vita. È il solo punto di partenza, l’unico veramente fondamentale. Il teatro è la vita»  - Peter Brook

Lions Club Gorizia Host
Da 100 anni i Lions operano nel mondo all' insegna del motto «we serve», coniato dal fondatore Melvin Jones per significare lo spirito di servizio alla comunità in cui risiedono e all'umanità in genere. Campagne internazionali come la lotta alla cecità o alla fame fanno ormai parte del patrimonio culturale ed etico dei Clubs Lions. Anche il Lions Club Gorizia Host, insieme con il Club Maria Theresia (femminile) e il Leo Club (giovani), da  quasi sessant'anni dedica il suo impegno a promuovere la crescita umana e culturale di Gorizia e dei suoi cittadini, risolvendo spesso situazioni di vero bisogno, materiale e spirituale. Dall’ormai lontano 2009 collaboriamo con entusiasmo alla realizzazione di questo spettacolo. Quest'anno lo sforzo maggiore è stato indirizzato a dotare la mensa dei Cappuccini di un moderno bancone per la distribuzione dei pasti. Ma da sempre i Lions sono attenti a chi ha di meno. Essere un Lion rappresenta essere "di più": più dell'indifferenza, più dell'ignoranza, più del silenzio che spesso degradano il consesso umano cui tutti apparteniamo. Più siamo Lions più siamo uomini.

Anffas Onlus di Gorizia
L’ANFFAS Onlus, Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, è una grande associazione di genitori, famigliari ed amici di persone con disabilità, che opera dal 1958 ed oggi è presente sull’intero territorio nazionale con le associazioni locali, gli organismi regionali e gli enti autonomi a marchio ANFFAS. L’ANFFAS Onlus di Gorizia è presente in città fin dal 1968, operando sul territorio provinciale per garantire servizi e supporto a persone con disabilità intellettiva, ai loro genitori ed ai loro familiari. Dal 1986 l’ANFFAS di Gorizia gestisce un Centro Diurno per l’accoglimento di disabili intellettivi e relazionali, le finalità del centro sono volte all’intrattenimento dei propri utenti attraverso attività ludiche, educative e ricreative e al contempo fornire alle famiglie un sostegno concreto nella gestione del proprio caro disabile. Il servizio fornito dal Centro Diurno si sviluppa tutto l’anno, sei giorni su sette, nelle fasce orarie e nei periodi in cui i servizi dei Centri Diurni del C.I.S.I. (Consorzio Isontino per i Servizi Integrati) sul territorio non sono attivi. Accanto alle proposte del Centro Diurno, dal 1986 l’ANFFAS di Gorizia promuove anche le attività del Gruppo Sportivo ANFFAS «Sport per Crescere». Nato con lo scopo di far svolgere ai ragazzi disabili attività fisico-motoria, con sedute in palestra o all’aria aperta, il Gruppo Sportivo ha ampliato via via i propri orizzonti, inserendo soggiorni e gite in montagna, partecipazioni a marce non competitive, fino ad arrivare a vere e proprie attività agonistiche.

Varstveno Delovni Center Nova Gorica
Il centro offre un servizio pubblico socio-occupazionale destinato ad adulti con disabilità mentali e danni celebrali acquisiti. Nei suoi programmi sono inserite in totale 220 persone. Nell’ambito dei suoi servizi, sia di carattere diurno che residenziale, vengono svolte attività riabilitative, assistenziali ed occupazionali. Gli utenti provengono principalmente dalla zona di Nova Gorica e dintorni, ma anche da altre parti della Slovenia. Il centro si articola in quattro unità operative: una a Stara Gora, una a Solkan e due a Nova Gorica. In particolare la struttura di Nova Gorica, Goriški center, è stata inaugurata nel 2015, mettendo così a disposizione nuovi spazi sicuri ed a misura di utente.