28 luglio 2021
Aggiornato 14:30
il 16 giugno

Giornata mondiale dell'infanzia africana: tutti gli eventi in programma

Fabia Mellina Bares, Garante regionale dei diritti della persona con funzioni di garanzia per bambini e adolescenti, in collaborazione con il Progetto Stella Polare e l'Associazione Donne Africa onlus, organizzano un incontro di Sensibilizzazione sui diritti dell'infanzia

 TRIESTE - Fabia Mellina Bares, Garante regionale dei diritti della persona con funzioni di garanzia per bambini e adolescenti, in collaborazione con il Progetto Stella Polare e l'Associazione Donne Africa onlus, in occasione della 26° giornata mondiale dell'infanzia africana, che si celebra ogni anno il 16 giugno, organizzano un incontro di Sensibilizzazione sui diritti dell'infanzia. Il tema individuato per il 2017 dall'Unione Africana, è "Accelerare la protezione, l'empowerment (processo di crescita) e le pari opportunità per i bambini in Africa entro il 2030".

Gli appuntamenti
Per sensibilizzare gli educatori, gli operatori del settore e i cittadini sul tema della protezione delle bambine che cercano una nuova vita e la loro realizzazione nel nostro Paese, ma alcune volte purtroppo diventano vittime della tratta, venerdì 9 giugno, si svolgeranno 2 eventi: alle 15 l'inaugurazione di una mostra, nella biblioteca Livio Paladin del Consiglio regionale (ingresso da via Giustiniano a Trieste) dal titolo: "La Stella Polare delle donne vittime di tratta", con progetto fotografico di Paolo Youssef e testo di Angelo Floramo; alle 15.30 un convegno nella sala multimediale Tiziano Tessitori,
al pian terreno del palazzo di piazza Oberdan 5, a Trieste, che - dopo gli interventi introduttivi di Fabia Mellina Bares e di
Jerioth Nchang, dell'associazione Donne Africa - vedrà la presentazione di alcune testimonianze dall'Africa: "...tra il
dire e il fare, c'è di mezzo il dare"; "Igbedor (Nigeria): i bambini dimenticati dell'isola che non c'è" (di Anna Polacca e
Sabina Scarpoli dell'associazione Emmanuel Family); "ARFVF a N'Djamena, Ciad: il reinserimento sociale e lavorativo delle donne vittima della fistola ostetrica" (di Don Giuseppe Colombo, dell'Associazione Reinserimento donne vittime di fistola). Modererà Hermine Letonde Gbedo, mediatrice culturale del Progetto Stella Polare. L'ingresso è libero e gratuito.