11 dicembre 2018
Aggiornato 12:30

Nuovo appuntamento alla Biblioteca statale isontina con lo stampatore Federico Santini

Attingendo dallo scrigno dei ricordi Santini racconterà 'Storie dal diario della stamperia', titolo anche di una monografia uscita nel 2015. L'incontro è a ingresso libero fino all'esaurimento dei posti disponibili
Appuntamento con l'artista-artigiano che ha anche realizzato importanti opere grafiche per pittori che hanno forti legami con la Bsi come Mario Di Iorio
Appuntamento con l'artista-artigiano che ha anche realizzato importanti opere grafiche per pittori che hanno forti legami con la Bsi come Mario Di Iorio (Abcveneto)

GORIZIA - Nuovo appuntamento martedì 13 giugno alle 18 nella Galleria d'arte 'Mario Di Iorio' della Biblioteca statale isontina con lo stampatore udinese Federico Santini che racconterà, introdotto dal direttore della Bsi Marco Menato, 'Storie dal diario della stamperia', titolo anche di una monografia uscita nel 2015. Punto di riferimento dei maggiori artisti del Novecento nazionale e internazionale l'artista-artigiano ha anche realizzato importanti opere grafiche per pittori che hanno forti legami con la Bsi come Sergio Altieri, Franco Dugo, Mario Di Iorio e Cesare Mocchiutti. 

Una lunga carriera a Udine
Nella sua lunga carriera, sul torchio della sede di via Gemona 100 a Udine, Santini ha inoltre dato vita alle grafiche di artisti di fama internazionale come Emilio Vedova, Giuseppe Santomaso, Gillo Dorfles, Tonino Guerra e ancora Aldo Colò, Nane Zavagno, Virgilio Tramontin e Carlo Ciussi. Attingendo dallo scrigno dei ricordi Santini racconterà la storia del sodalizio con Giuseppe Zigaina, connotato da un forte insegnamento umano e professionale di alto valore artistico e morale. Di origini marchigiane Santini si è formato alla scuola del libro di Urbino, trasferitosi in Friuli è stato per molti anni insegnate alla Scuola d'arte di Udine.

L'incontro è a ingresso libero fino all'esaurimento dei posti disponibili.