26 febbraio 2020
Aggiornato 15:30
rapporti internazionali

Tutto pronto per "Nicosia", la tre giorni di cooperazione a favore del territorio libico

L'iniziativa si inserisce nelle attività di cooperazione internazionale allo sviluppo e vedrà la partecipazione dei sindaci di Tobruk, Tripoli, Sirte, Benghasi e di altre località minori della Libia
Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale del FVG
Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale del FVG Diario di Trieste

TRIESTE -  Al via domani a Trieste, l'iniziativa "Nicosia" (dal nome dalla capitale cipriota dove è stata predisposta), promossa dall'UE attraverso il Comitato delle Regioni e che Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale del FVG, come membro effettivo del Comitato, ha portato qui di concerto con la Giunta regionale. Si inserisce nelle attività di cooperazione internazionale allo sviluppo e vedrà la partecipazione dei sindaci di Tobruk, Tripoli, Sirte, Benghasi e di altre località minori della Libia. Le tre giornate costituiscono un momento importante per la cooperazione allo sviluppo a favore del territorio libico che si presta a creare sinergie nel settore della formazione e delle attività commerciali del settore ittico, con possibili ricadute positive per le imprese del territorio regionale.

Tutti gli eventi
Il programma prevede per domani mattina alle 9.30 l'incontro di benvenuto in Consiglio regionale (Sala Tessitori) con il
presidente Iacop e l'assessore Gianni Torrenti, cui seguiranno un'illustrazione della risorsa mare in Libia e la trattazione di
alcuni aspetti scientifici. Già nel pomeriggio vi sarà un primo appuntamento "sul Campo", con visite agli impianti di maricoltura a Duino-Aurisina e di acquacoltura a Monfalcone. L'intera giornata di mercoledì 14 sarà dedicata a una serie di visite e incontri a San Giorgio di Nogaro, Marano Lagunare e San Vito di Marano, mentre giovedì 15, giornata conclusiva, avranno luogo ancora visite e scambi di esperienze a Grado e poi il rientro a Trieste per gli ultimi approfondimenti su legislazione e sostegno alle cooperative della pesca. L'appuntamento di chiusura si svolgerà in Consiglio regionale nell'Aula consiliare.