17 agosto 2017
Aggiornato 17:00
cronaca

La testimonianza: «A cena a Muggia, poi i botti: era la Ferriera»

Sul gruppo Facebook te son de Trieste se un cittadino ha raccontato la sua esperienza: «Eravamo lì, in riva al mare quando sono iniziati i botti. Sembrava che qualcuno stesse sparando fuochi d'artificio, e invece .... »

L'immagine scattata da un cittadino ieri sera (© Facebook)

TRIESTE«Spettacoli pirotecnici» che non vorresti vedere. Rumori che non vorresti sentire. La Ferriera continua a rovinare le serate dei triestini. Ecco l’ultima testimonianza. «Ieri eravamo a cena a Muggia, cittadina meravigliosa, che spesso, forse per pigrizia si frequenta molto meno di quanto meriterebbe. Eravamo lì, in riva al mare quando sono iniziati i botti – scrive un cittadino su gruppo Te son de Trieste se… - Sembrava che qualcuno stesse sparando fuochi d'artificio, e invece .... mi son girato per guardare ed era .... la maledetta ferriera. Ed è andato avanti cosi dalle 9 alle 11 almeno. Non senza improvvise e prolungate fuoriuscite di fumo (che documento)».

A Muggia
Poi un pensiero a chi vive quella situazione da anni. «Ed ho pensato ai fratelli servolani, alla mia cara Bianca Lucia Degrassi ed a tutti gli altri amici che i fuochi d'artificio li hanno sotto casa, ogni dannato giorno, anzi ogni dannata notte. Perché si sa, i ladri e i delinquenti, da che storia e storia, prediligono la notte per compiere i loro misfatti. La notte è buia. Non li vedi in faccia i delinquenti. Ecco, tutti coloro che mai avessero ancora dubbi sullo schifo che continuiamo a tollerare dentro casa nostra, sono invitati a farsi un giretto notturno a Muggia. Assisteranno gratuitamente a spettacoli pirotecnici».