17 dicembre 2017
Aggiornato 05:00
personale

Grim: «Provvedimento che garantisce il 100% turnover: il Comune ne approfitti»

La consigliera comunale del Pd a Trieste e segretaria regionale del partito: «Il provvedimento favorisce il ricambio e l’iniezione di nuova forza lavoro, soprattutto giovane, negli enti pubblici dopo anni di blocco quasi totale del turnover voluto dal centrodestra e dalla giunta Tondo»

Antonella Grim, consigliera comunale (© Diario di Trieste)

TRIESTE - «E’ paradossale che l’assessore Lobianco abbia definito «romantica» la previsione regionale che consente finalmente ai comuni, quindi anche  al Comune di Trieste, di assumere dipendenti garantendo  il 100 per cento del turnover del personale». Lo afferma Antonella Grim, consigliere comunale del Pd a Trieste e segretaria regionale del partito. Secondo Grim «il provvedimento favorisce il ricambio e l’iniezione di nuova forza lavoro, soprattutto giovane, negli enti pubblici dopo anni di blocco quasi totale del turnover voluto dal centrodestra e dalla giunta Tondo, che ha messo in ginocchio molte pubbliche amministrazioni, con la norma che prevedeva la possibilità di sostituire solo il 20% dei pensionati. Norma a cui si è poi tentato di mettere la pezza e che finalmente è stata superata per arrivare a questa possibilità. E’ anche così che si rende la macchina pubblica più efficiente e moderna, non solo a slogan». Questa è un’occasione troppo importante, ribadisce Grim, «auspico che l’assessore Lobianco sappia cogliere tale opportunità. I dipendenti del comune e i nostri concittadini che ricevono i servizi se lo meriterebbero».