19 agosto 2017
Aggiornato 20:30
Programma di cooperazione Interreg V A Italia-Austria 2014-2020

Interreg: la Regione partecipa al progetto di cooperazione transfrontaliera

La proposta progettuale vede fra i partner l'Ufficio scolastico e le Camere di commercio di Carinzia e Fvg, oltre alla Regione Friuli Venezia Giulia, il Veneto e il Land Carinzia, e prevede un budget complessivo di 1.108.833,00 euro

Interreg: la Regione partecipa al progetto di cooperazione transfrontaliera (© Regione Friuli Venezia Giulia)

FVG - La Regione Friuli Venezia Giulia parteciperà, in qualità di partner associato, al secondo avviso per la presentazione delle proposte progettuali sul Programma di cooperazione Interreg V A Italia-Austria 2014-2020 con il progetto Scet Net (Senza confini education and training network). Lo ha approvato la Giunta regionale su proposta dell'assessore all'Istruzione Loredana Panariti che ha ricordato come «lo scopo principale del progetto è quello di avviare una stabile cooperazione istituzionale per l'armonizzazione del quadro ordinamentale e giuridico in materia di formazione dei Paesi partner, per la definizione di modelli pedagogici funzionali all'avvio di percorsi di scambio transfrontalieri e per il riconoscimento delle competenze acquisite e l'adozione di pratiche organizzative. Tenuto conto delle differenze presenti nei sistemi di educazione e formazione - ha continuato -, rientreranno nelle varie sperimentazioni giovani dai 16 anni in su, inclusi nella filiera dell'istruzione e formazione professionale, comprendendo per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia anche i sistemi dell'istruzione tecnica superiore e secondaria superiore, attraverso la modalità dell'alternanza scuola lavoro o stage e in Carinzia anche gli apprendisti».

«L'ottica - ha aggiunto l'assessore - è quella di disporre di procedure condivise ed efficienti affinché l'esperienza lavorativa transfrontaliera sia riconosciuta ed effettivamente spendibile su tutto il territorio. Obiettivo, dunque, è un maggior raccordo istituzionale dei soggetti coinvolti nel settore dell'istruzione, formazione, lavoro e mondo produttivo per ampliare le possibilità occupazionali dei giovani e promuovere lo sviluppo economico dell'Area programma». La proposta progettuale vede fra i partner l'Ufficio scolastico e le Camere di commercio di Carinzia e Fvg, oltre alla Regione Friuli Venezia Giulia, il Veneto e il Land Carinzia, e prevede un budget complessivo di 1.108.833,00 euro.