17 agosto 2017
Aggiornato 17:30
politica

Dipiazza replica al centrosinistra: «La parola è d'argento, il silenzio è d'oro...»

Il sindaco di Trieste risponde agli esponenti del centrosinistra che nei giorni scorsi avevano attaccato la Giunta: «Sono ancora più contento che i cittadini si siano accorti di come le cose già stanno cambiando in meglio. Le cose fatte si vedono e siamo solo all’inizio»

Il sindaco Roberto Dipiazza (© Diario di Trieste)

TRIESTE –  Un gatto che si arrampica sugli specchi. Il sindaco Roberto Dipiazza usa questa immagine per replicare agli esponenti del centrodestra che nei giorni scorsi avevano parlato di una «bocciatura netta sui primi dodici mesi di governo del centrodestra, tra annunci senza fatti e zero promesse mantenute». «Le dichiarazioni del PD al nostro primo anno di amministrazione, si possono definire solo come «Certificato di esistenza in vita», ovvero non avere argomenti, ma dover parlare ugualmente – scrive su Facebook il primo cittdino - Oltre a fare la figura di chi si arrampica sugli specchi, ricordo al Pd che in certi momenti la parola è d’argento ma il silenzio è d’oro, soprattutto quando si è responsabili di una cattiva amministrazione, come quella passata di centrosinistra, e si è stati mandati a casa dai cittadini». Dipiazza si dice molto orgoglioso del lavoro che assieme alla Giunta ed a tutti i consiglieri di centrodestra ha avviato e portando avanti per la città «e sono ancora più contento che i cittadini si siano accorti di come le cose già stanno cambiando in meglio. Le cose fatte si vedono e siamo solo all’inizio».