24 ottobre 2017
Aggiornato 11:00
vela

Barcolana e Compagnia della Vela di Venezia, intesa sul marketing sportivo

L'obiettivo è di valorizzare il marketing sportivo per le regate in Alto Adriatico e potenziare il ruolo di una serie di eventi velici in programma a Venezia, a partire dalla prossima edizione della Cooking Cup del primo luglio

Barcolana e Compagnia della Vela di Venezia hanno stretto un protocollo d'intesa (© Barcolana.it)

TRIESTE - Barcolana e Compagnia della Vela di Venezia hanno stretto un protocollo d’intesa che come obiettivo quello di valorizzare il marketing sportivo per le regate in Alto Adriatico e potenziare il ruolo di una serie di eventi velici in programma a Venezia, a partire dalla prossima edizione della Cooking Cup del primo luglio, la storica regata che unisce vela e cucina lungo un percorso di dieci miglia dalla bocca di porto di Malamocco con arrivo davanti alla sede della Cdv tra l'isola di San Giorgio e San Servolo. La presentazione dell’evento e dell’accordo di sport marketing tra Barcolana e CDV si è svolta nella sede storica della Compagnia della Vela di San Marco giardinetti, alla presenza dei presidenti Ugo Campaner e Mitja Gialuz, del consigliere nazionale Fiv Dodi Villani, e a Claudio Demartis, amministratore delegato di Barcolana. «L’obiettivo è molto chiaro, vogliamo creare una sinergia tra l’eccezionale location di Venezia, - ha spiegato il presidente della Barcolana, Mitja Gialuz -  l’organizzazione di regate e l’attività di marketing sportivo costruita dalla Barcolana. Una sinergia che permetterà di ampliare il ruolo delle regate in Alto Adriatico, valorizzando sia la vela sia nuovi format di promozione che dalla vela estendono il proprio raggio di azione, comprendendo altri sport del mare, la cultura e la tradizione marinara».

La Cooking Cup
«Ritengo che questo possa essere l’avvio di una collaborazione che si potrà dimostrare molto proficua e la Cooking Cup è una prima opportunità – ha aggiunto Ugo Campaner, presidente della Compagnia della Vela -, ma penso anche a Venezia come un punto di passaggio in andata e alla Veleziana come un evento a cui partecipare al ritorno da parte di molti regatanti che da tutto l’Adriatico ogni anno prendono parte alla Barcolana. Per fare ciò stiamo chiedendo la collaborazione anche di altre strutture della Laguna, prima fra tutte Vento di Venezia dell’isola della Certosa che potrà supportare con l’ospitalità questi flussi di imbarcazioni. Cooking Cup grazie a questa partnership inizia un nuovo corso, mantenendo però inalterato il suo concept di vela e cucina che tanta fortuna ha portato alla manifestazione». L’accordo, di durata biennale, è già attivo, e per il 2017 prevede anzitutto la partnership per l’organizzazione della Cooking Cup, in programma sabato 1 luglio e per la «Veleziana», in programma il terzo fine settimana di ottobre, interpretandola come regata-appendice della Barcolana, regata da vivere al rientro della kermesse triestina. «La Cooking Cup è un evento unico - ha commentato ancora Gialuz - con un eccezionale format: in questa edizione Barcolana porterà alcuni dei propri sponsor a conoscere l’evento, con l’obiettivo, da raggiungere il prossimo anno, di ampliarne la portata». La Cooking Cup è sostenuta infatti da uno degli sponsor storici di Barcolana, il Consorzio Prosecco DOC, che affiancherà il proprio marchio all’evento e alle pietanze che verranno realizzate dagli eccezionali cuochi di bordo nel corso della regata-talent chef. A sostenere la manifestazione sarà anche lo storico partner, San Pellegrino, accanto anche ad ulteriori player collegati alla Barcolana, come Musement.